Reggina-Avellino, le interviste del dopo gara

Questo post é stato letto 21470 volte!

Di seguito la voce dei protagonisti al termine della partita:

Dì Michele: ” Il rammarico e ‘ che giocando con la cattiveria che abbiamo avuto oggi,  è arrivato solo un punto. Giocando cosi pero ne perderemo poche . Dobbiamo eliminare la paura che subentra dopo essere passati in vantaggio, abbiamo paura ed arretriamo, e cosi rischiamo, abbiamo rischiato di prendere un secondo rigore alla fine. A livello mentale abbiamo fatto un prestazione diversa dalle altre partite”.

“Le scelte dell’allenatore sono fatte in base all’ allenamento settimanale, chi si allena meglio gioca, penso che sia giusto, non ci sono titolari fissi ed inabolibili. siamo tutti nella concorrenza più totale ed è una cosa positiva chi sta meglio gioca, condivido questo modo di fare”.

Galabinov: “La partita è iniziata a favore della Reggina, sono andati a mille dopo il vantaggio, nel secondo tempo sono calati, abbiamo pareggiato e abbiamo rischiato di vincerla. Noi scendiamo in campo dando il massimo, puntiamo alla salvezza, quella che verrà in più tanto meglio”

 

 

Atzori: “Oggi riconosco nell’atteggiamento dei miei ragazzi la mia squadra, abbiamo subito goal solo su rigore. Abbiamo avuto carattere e determinazione, voglio vedere questo nel tempo. E’ normale che ci sia stata la reazione dell’avellino, abbiamo sbandato ma siamo stati li, ci prendiamo un punto che ci serve dopo una serie di sconfitte. La prestazione dei miei ragazzi mi è piaciuta. Mi è piaciuto De Rose in mezzo a campo, anche sabffom, contessa. Se avessimo avuto fortuna facendo il secondo l’avremmo vinta. Nella prova dei ragazzi vedo il mio carattere, provarci sino alla fine. Sbaffo rende sia dietro le punte che davanti alla difesa. Sono contento della prestazione di tutti, un punto è poco, ma per adesso più di questo non riusciamo a fare. Ci avviciniamo alla partita di Terni consapevoli che non dobbiamo perdere, a gennaio con il presidente dovremo dare una mano a questi ragazzi”

 

 

 

Questo post é stato letto 21470 volte!

Author: Francesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *