Reggina, Alfredo Aglietti: Il suo sogno si è avverato

Reggina, Alfredo Aglietti: Il suo sogno si è avverato

Inizia una nuova avventura per Alfredo Aglietti, che si lega al club amaranto sino al 30 giugno 2023. Dalla sua, le esperienze con Empoli, Novara, Virtus Entella, Hellas Verona e Chievo Verona. Un curriculum di rilievo per il tecnico di San Giovanni Valdarno. Quattro le sue qualificazioni ai playoff, di cui tre consecutive nelle ultime tre stagioni. L’ex  calciatore amaranto, non ha mai fatto mistero del legame con la Reggina, la città ed i tifosi che non si sono fatti attendere nell’ esprimere tutta la loro soddisfazione.

 

 

 

Lo striscione della Sud

 

Questa la frase apparsa in questi giorni nello striscione che, i ragazzi della Curva Sud, hanno esposto al suo indirizzo.

 

 

Il nostro cammino si è nuovamente incrociato, riscrivi la nostra storia come in passato.

 

Il sogno avverato

 

Era il suo sogno tornare nella città in cui è esploso da calciatore, a metà anni ’90.  Lo aveva espresso anche in passato, quando in una delle tante interviste aveva detto:

 

Io e la mia famiglia saremo sempre legatissimi a Reggio…..ma non nego che, in futuro, poter allenare la Reggina sarebbe bellissimo…..

 

Con un videomessaggio trasmesso da RegginaTv, Alfredo Aglietti ha manifestato la sua soddisfazione per essere tornato in riva allo Stretto.

 

Un saluto a tutto il popolo amaranto…..Dopo tanti si è avverato qualcosa che nel mio cuore speravo si avverasse anche prima: il mio ritorno alla Reggina. Sono emozionato….. sono entusiasta di iniziare questa nuova avventura con lo stesso entusiasmo con cui sono arrivato 25 anni fa. Ci vediamo presto, un saluto a tutti i tifosi…..non vedo l’ora di cominciare e intanto: Forza Reggina.

 

Come annunciato dal club amaranto – venerdì 4 giugno – nella piena osservanza delle norme anti Covid19, il  tecnico amaranto sarà presentato ufficialmente agli organi di stampa al Granillo. È il giorno tanto atteso dai tifosi amaranto. Il giorno di Alfredo Aglietti.

Enzo La Piana

Ha iniziato nei lontani anni ottanta a scrivere di sport, per un breve periodo, per il giornale il "Provinciale". Nel tempo il mondo della televisione lo ha catturato, facendolo appassionare alle riprese televisive, coltivate grazie all'emittente RTV. Prima di approdare su Ntacalabria, ha scritto per altri blog e giornali online seguendo il calcio e la Reggina.