Pro Reggina 97-Sporting Locri 3-5, lo Sporting Locri espugna Reggio

Pro Reggina 97-Sporting Locri 3-5, lo Sporting Locri espugna Reggio

Ufficialmente sulla sua nuova panchina il mister Ferrara compie il colpaccio in casa della Pro Reggina, vincendo per 3-5 in una partita esaltante.
Inizia il Locri a fare la partita con la Reggina che si chiude molto bene e riparte con Mezzatesta, mister Ferrara schiera: Ceravolo, Fragola, Capalbo, Corio, Sabatino A., mentre mister Tramontana risponde con: Cacciola, Mezzatesta, Napoli, Politi, Macrì.
E’ Gigia Capalbo dopo due minuti ad aprire le marcature con una bella giocata individuale, portando così il Locri sull’1-0, la partita scivola via, dove il tatticismo fa da padrone. Inizia la girandola dei cambi e il Locri fa esordire finalmente le sue spagnole Buitrago e Roldan, che daranno il loro contributo alla causa. Ci vorrà un’altra invenzione di un altro talento, questa volta reggino, di Federica Mezzatesta che mettendo la palla sotto l’incrocio pareggia il match.
Il Locri costruisce ma è sempre troppo sprecone. Allora a pochi minuti dalla fine del primo tempo Antonella Corio, è determinata, trafigge Cacciola con un destro chirurgico, palo rete, Sporting Locri torna in vantaggio per 1-2.
Il primo tempo finisce con le ospiti in vantaggio. Nella ripresa lo Sporting Locri spinge sin da subito sull’acceleratore, mettendo in grossa difficoltà le giovani locali, dopo tre minuti è ancora Corio a siglare la rete per le locresi, la numero 9, oggi in maglia azzurra ritornata con Ferrara nella sua posizione naturale da filo da torcere alla difesa amaranto e i fatti le danno ragione. Dopo poco arriva anche il quarto gol per le ospiti, va a segno una monumentale Samanta Fragola, impeccabile la sua prestazione a servizio delle compagne. Il match vola via con una Gigia Capalbo che sfodera la sua miglior prestazione della stagione, la numero 21 locrese è ovunque e dosa anche le risorse non correndo a vuoto. Rientra nella ripresa anche Cecy la baby spagnola locrese, la numero 6 iberica da sprazzi della sua classe, ma deve essere più cinica sotto porta.
Al 5’ calcio di rigore per le ospiti, sul dischetto va Antonella Corio che non fallisce e sigla il 5-1 per lo Sporting Locri realizzando così la sua personale tripletta.
La Pro Reggina comunque non demorde, e trova due calci piazzati dal limite e li mette a segno grazie a Napoli e Mezzatesta, il match arriva sul 5-3, portando così grande entusiasmo alle padroni di casa, ma il Locri controlla bene e riparte in contropiede sprecando però almeno dieci occasioni da gol davanti a Cacciola. Se non si segna si soffre e infatti sarà il portiere locrese Ceravolo a fermare con una parata strepitosa Mezzatesta davanti alla porta per lo sperato 4-5.
Da lì in avanti il Locri controlla benissimo la partita, portando così a casa una vittoria entusiasmante, arrivata grazie anche al sostegno di circa 60 tifosi locresi giunti a Reggio Calabria per sostenere le beniamine; 3 punti importanti per il cammino delle locresi.

Il commento di DG Ferdinando Armeni: ««Sono molto soddisfatto del risultato, stiamo vedendo la squadra giocare la palla e arrivare in porta attraverso una trama di passaggi e con la consapevolezza che le ragazze nostre sanno sempre cosa fare. Siamo entusiasti e continuiamo a lavorare in serenità»

Il commento del mister Salvatore Ferrara alla sua prima ufficiale panchina locrese: “Oggi ho visto un bel match, una partita giocata bene dalle due formazioni, con l’ intenzione di portare a casa i tre punti. Ho visto comunque la mia squadra giocare un ottimo primo tempo con grande possesso palla e grande personalità, con scambi di alto livello tecnico, andando diverse volte al tiro mettendo in grande difficoltà la Pro Reggina che si limitava a lanciare palle lunghe al capocannoniere Mezzatesta. Credo che se la partita nel primo tempo fosse terminata con due o tre reti in più, a nostro favore, non avremmo rubato nulla. Nel secondo tempo abbiamo ripreso il controllo della partita andando ripetutamente a segno fino ad arrivare sul 5-1 , a quel punto la Pro Reggina, dovuto anche al nostro calo di concentrazione, si è fatta sotto e con due calci piazzati ha ridotto meritatamente il nostro vantaggio portandosi sul 3 a 5. Sono contento del risultato, ma ho visto delle situazione di gioco che bisogna assolutamente rivedere, in quanto sotto rete si sbaglia troppo. Sarà mia cura riparare questo piccolo dettaglio, perché voglio una squadra competitiva al massimo e forte in ogni reparto”.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!