Palmese-Gela 3-3, partita emozionante

Palmese-Gela 3-3, partita emozionante

Palmese-Gela é terminata 3-3.

Importante pareggio per gli uomini di casa dopo una settimana funestata dalle note vicende che l’hanno colpita la Palmese. Il Gela parte forte, più ordinato e tenendo eque le distanze tra i reparti, mentre la Palmese agisce a folate, accusando una partenza in sordina, soprattutto in fase di disimpegno difensivo. Da uno di questi nasce il vantaggio biancazzurro con Cosenza furbo a depredare De Lucia e appoggiare per l’accorrente Dorato al 21’, che firma così il gol dell’ex.

La Palmese tuttavia non si scompone e prova a recuperare, pervenendo subito al pareggio, alla mezz’ora, al termine di una combinazione tra Galeano e Gagliardi, finalizzata in area da quest’ultimo. I padroni di casa sembrano allora in totale controllo, tanto che l’inerzia della partita cambia, ma come spesso accade nel calcio, vengono piegati nel loro momento migliore. Da una punizione di Alma il Gela intravede il preludio del nuovo vantaggio, negato da solo da un miracolo di Franza, che devia in corner con la punta delle dita. Sugli sviluppi dell’angolo, gli ospiti vanno in gol con un colpo di testa di Brugaletta. Si va negli spogliatoi.

Nel secondo tempo di Palmese-Gela Pellicori manda in campo Citrigno e Le Piane, ridisegnano la corsia di sinistra. Scelte azzeccate. Infatti, al 67’ è proprio da un cross pennellato di Citrigno che Gagliardi trova l’impatto di testa con il pallone fulminando Biondi per il 2-2. La partita diventa maschia e fioccano le ammonizioni. La ritrovata parità gasa i locali che vengono però superati ancora con un’azione personale di Alma, che porta in vantaggio i suoi. Tuttavia, la Palmese non demorde e con Citrigno, che si procura una punizione dal limite. Sul pallone va Gagliardi che scodella con il contagiri un cross sulla testa di capitan De Lucia: inesorabile l’appuntamento col gol del 3-3.

Le emozioni tuttavia per la partita Palmese-Gela non sono finite qui. Le due squadre avrebbero addirittura l’occasione di vincere la partita, il Gela con capitan Cosenza che si vede un Franza strepitoso a negare il quarto gol. La Palmese, invece, va vicino al vantaggio con una punizione di Gagliardi che termina in angolo dopo il miracolo di Biondi.

Dopo 4’ di recupero, il sig. De Leo di Molfetta emette il triplice fischio.

PALMESE-GELA 3-3 

PALMESE: Franza, Anile (58’ Citrigno), Meringolo, Diomande, Colombatti, De Lucia, Molinaro, Galeano, Orlando (62’ Le Piane), Gagliardi (88’ Ferreira Gomes), Asante. A disposizione: Sanavia, Melara, Gambi, Giorgiò, Misale, Di Dionisio. Allenatore: Alessandro Pellicori.

GELA: Biondi, Roccella, Bruno, Cuomo, Moi, Brugaletta, La Vardera (59’ Marinali), Cosenza, Dorato, Alma (86’ Raimondi), Bonanno (75’ Campanaro). A disposizione: Cascione, Cataldi, Chidichimo, Iannizzotto, Bonaffini, Trombino. Allenatore: Giuseppe Romano.

MARCATORI: 22’ Dorato (G), 30’ Gagliardi (P), 45’ Brugaletta (G), 67’ Gagliardi (P), 72’ Alma (G), 79’ De Lucia (P)

ARBITRO: Angelo De Leo di Molfetta
ASSISTENTI: Giovanni Sepe di Frattamaggiore e Gennaro Russo di Napoli

NOTE: spettatori 500 circa. Ammoniti: Galeano, Diomande, Asante (P), Bonanno, Cosenza, Dorato (G). Angoli: 5-4 Recupero: 1’ e 4’

Category Calcio, Sport

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!