Pallavolo B2 maschile, Indifesa a Reggio contro il fanalino di coda Mymamy

Pallavolo B2 maschile, Indifesa a Reggio contro il fanalino di coda Mymamy

Sono solo quattro i punti che dividono la prima dalla quarta in classifica dopo nove giornate nel campionato di serie B2 nazionale maschile girone H di pallavolo. Ci si avvicina al giro di boa e l’equilibrio sembra caratterizzare la stagione. In testa un Misterbianco (25) reduce dalla sconfitta di misura subìta ad opera del Cinquefrondi e  che comincia a manifestare segni di stanchezza, a ruota Gela (24) che ha approfittato dello sgambetto operato alla capolista da parte di Indifesa per riavvicinarsi al vertice, poi Ragusa (22) e Indifesa Cinquefrondi (21). Sono quattro le squadre che, come previsto nel precampionato si stanno giocando la stagione per la promozione diretta  e per i due posti play-off.

La decima giornata di andata potrebbe essere un turno potenzialmente favorevole ai giovani di Polimeni e Giglietta. Indifesa infatti, dopo tre turni impegnativi due dei quali in esterna contro Tremestieri (1-3 ) e Leonforte (2-3) e quello della scorsa settimana in casa contro la capolista Misterbianco (3-2), dopo tre lunghissime partite tutte oltre le due ore e mezza di gioco, potrà, almeno sulla carta, tirare il fiato contro il fanalino di coda Mymamy, ferma al palo senza punti.

Alla fine del turno dieci Cinquefrondi potrebbe riappropriarsi di uno dei due posti utili per i play-off considerato che tra gli altri incontri in calendario Ragusa, sopra di un punto rispetto a Cinquefrondi, sembra avere il turno più proibitivo in casa propria contro Tremestieri attualmente sesta a 15 punti (-7). Occasionissima per Tremestieri per rimanere in corsa e per Indifesa cui basterebbe anche una vittoria interna di misura dei catanesi per riallocarsi al terzo posto. Ma le distanze tra le prime sono così sottili che fare previsioni risulta azzardato. La situazione sera di domenica potrebbe quindi essere anche completamente stravolta. Attendiamo quindi anche i risultati delle altre due gare esterne di Misterbianco e Gela rispettivamente contro Leonforte ed Augusta. Chiudono il quadro della decima giornata Coordiner Catania-Agira, Acireale-Vibo e Lamezia Modica.

 In casa Cinquefrondi, smaltita l’euforia della vittoria contro la Keracoll, in settimana turni regolari di allenamento, cena sociale di fine anno e preparazione della trasferta odierna, ultimo incontro del 2013. Gurnari e Belcastro non nascondono la loro soddisfazione per i risultati fin qui ottenuti, per il gruppo costruito e per come si sta sviluppando la stagione. Un grazie ai ragazzi ed ai tecnici, un grazie soprattutto  al pubblico, sempre numeroso e corretto sugli spalti, senza dimenticare tutti gli altri dirigenti con in testa il presidente Mario Ceruso. Ognuno di loro contribuisce in maniera attiva e fattiva a curare nei minimi particolari ogni settore. Il risultato è la somma dell’impegno di tutti, nessuno escluso. Un progetto – ha aggiunto Gurnari – che coinvolge la prima squadra ma anche l’attività giovanile, settore nel quale si sta intensamente lavorando per preparare le stagioni successive. Una società diventata riferimento del volley provinciale, modello di efficienza e di organizzazione. Non perde occasione Billy Gurnari per ricordare il motto societario, “Meglio un ragazzo sotto rete che un ragazzo sempre in rete” . Una società impegnata nel sociale e nel recupero di potenziali devianze, una società che ha scelto di appoggiare iniziative umanitarie già l’anno scorso con “Aiutare i Bambini” confermata quest’anno scegliendo di sostenere la campagna  ”Indifesa” il cui nome risulta stampato sulle maglie di tutte le squadre.

 Settimana prossima pausa festiva, poi un altro incontro verità. L’11 gennaio arriva a Cinquefrondi Ragusa. Si aspetta solo di sapere chi  tra le due squadre dopo il turno odierno potrà guardare dall’alto in basso in classifica l”avversaria.

 

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!