Nuova Jolly, raduno sotto gli occhi di Casalpusterlengo

Nuova Jolly, raduno sotto gli occhi di Casalpusterlengo

nuova jolly

nuova jolly

Grande partecipazione da parte degli atleti, ai raduni di lunedì 24 e mercoledì 26 giugno, organizzati dalla Nuova Jolly Basket Reggio Calabria, presso il Pala-Botteghelle. La società reggina ha sempre investito molto sul lavoro rivolto ai giovani ed i partecipanti sono arrivati da Catania, Gela, Messina, Palermo, Capo d’Orlando e poi Cosenza, Catanzaro e Bagnara, i quali si sono uniti ad alcuni ragazzi della Nuova Jolly per svolgere gli allenamenti previsti. Questi ultimi sono stati sostenuti da tecnici esperti per il settore come Giovanni Benedetto (Matera Gold) che ha seguito il primo gruppo, ossia quello dei nati dal ’92 al ’97, insieme a coach Fabrizio Tunno. Oltre loro, presente anche Marco Andreazza (Responsabile Giovanile Assigeco Casalpusterlegno) e con l’assistente Davide Arillotta, hanno seguito il gruppo dei nati nel ’98-’99 con anche l’aggiunta di alcuni ragazzi nati nel 2000.

Tornando a Marco Andreazza, il tecnico lombardo ha presenziato in entrambi i raduni, lavorando in prima persona nella giornata di mercoledì. Una presenza voluta dalla società di Casalpusterlengo che ha proposto alla Nuova Jolly di intraprendere un rapporto di collaborazione, avanzando richiesta affinché la stessa divenga il loro punto di riferimento per il Sud Italia. Il progetto prevede incontri in riva allo stretto con allenatori di Casalpusterlengo, organizzazione di tornei e scambio di atleti e tante altri punti che verranno aggiunti nel momento in cui si andrà a definire l’eventuale collaborazione. La proposta, per il momento al vaglio del Presidente Vozza e dei dirigenti reggini, ha fatto molto piacere allo staff nero arancio in quanto sta a testimoniare come il lavoro della Nuova Jolly sia apprezzato e conosciuto in tutta Italia, così come lo è la società reggina, ormai da anni sinonimo di professionalità e serietà nel mondo della pallacanestro.

 

Andreazza, nella foto insieme al presidente Vozza ed alla dirigente Pirillo, ha infine rilasciato un’intervista ai nostri microfoni, di seguito riportata.

G. Vozza, M. Andreazza, R. Pirillo

“Ci siamo conosciuti tramite Valerio, io ringrazio la famiglia Vozza che mi ha dato l’opportunità di approfondire questa amicizia, venendo qui a Reggio Calabria. E’ da qui che nasce la voglia di instaurare una possibile collaborazione tecnica, tra due società che stanno lavorando per mettere in piedi un qualcosa di importante. Una collaborazione basata sull’universo giovanile che in questo momento deve essere considerato come il futuro del basket, soprattutto nell’ottica di questi problemi economici che stiamo attraversando in questi periodi. Impressioni su Valerio? Lo conoscevo prima e ho avuto modo in quest’ultimo mese di conoscerlo maggiormente. Quello che mi ha colpito di più, oltre le qualità tecniche, è il suo sguardo e la sua serenità quando è in campo. Ti guarda come se fosse sempre pronto lì ad imparare il più possibile, facendo vedere grandi motivazioni. Direi che guardando il livello medio, Valerio è per me uno dei migliori tre giocatori nel suo ruolo e nella sua annata di riferimento e spero vivamente che lui possa prendere parte ai campionati europei di Kiev con la nazionale italiana. L’esperienza che ha maturato in Dnc, anche in campi difficili come quelli del sud, gli da certamente una marcia in più rispetto agli altri suoi coetanei, anche in termini di gestione della pressione, un qualcosa di fondamentale per un play-maker”.

“Vengo da un settore importante giovanile importante, quale è quello della Benetton Treviso, dove ho avuto la fortuna di crescere ai massimi livelli e poi ho avuto un percorso in altri settori giovanili importanti come Montegranaro. Ribadisco che il futuro è nei giovani. Bisogna avere pazienza, si può correre il rischio di perdere qualche partita in più, però quando poi c’è la soddisfazione dell’averli saputi aspettare, vederli in campo in partite importanti, come è stato fatto anche alla Nuova Jolly quest’anno nei play-off di Dnc, direi che queste sono davvero emozioni indescrivibili per la società che può vedere i frutti del proprio lavoro”.

“Il primo impatto è stato molto positivo. Ho avuto occasione di conoscere Romana Pirillo a Pasqua, in occasione del torneo che Valerio Costa ha disputato con noi a Reggio Emilia e sicuramente le prime impressioni sono state ottime. Reggio Calabria è una città importante nel panorama cestistico e la Nuova Jolly possiamo dire che è una società a carattere famigliare e quindi tanto di cappello per il lavoro e per la serietà di queste persone, che stanno dedicando tanto tempo, passione ed investimenti economici per perseverare nei propri intenti. Quello che ci fa ben sperare per questa collaborazione è proprio il vedere questa grande passione e dedizione famigliare. A Casalpusterlengo abbiamo una situazione simile, con una persona che ha creato la società nel 1977 come un suo piccolo giocattolo ed in questi anni ha sempre fatto in modo che le cose andassero nel verso giusto. La pallacanestro ha bisogno di persone così”.

“Impianti, meglio al sud o meglio al nord? Noi siamo una realtà con pochi eguali avendo un palazzetto di proprietà, potendolo utilizzare sempre senza dover chiedere permessi a nessuno. È però vero che tanti impianti al nord sono obsolete e non sono in linea con i tempi e con quelle che possono essere le aspettative di chi cerca di fare un settore giovanile, con determinate prerogative. Bisognerebbe che le amministrazioni comunali e regionali incentivino maggiormente, attraverso un’impiantistica idonea. I bambini che fanno basket sono sempre di più, e nel mondo della palla a spicchi abbiamo la fortuna di non presentare gli eccessi a livello giovanile che per esempio ci sono nel calcio. Speriamo che l’avvento alla presidenza della Fip di Gianni Petrucci, possa portare i giovamenti sperati. Potremmo per tanto avere dei miglioramenti e logicamente il problema degli impianti è da valutare con grandissima attenzione”.

 

Fabrizio Cantarella – Uff. Stampa Nuova Jolly Basket –

 

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!