Liomatic Viola Rc-Viraudo Ford Catania 68-58


Articolo di Giuseppe Dattola
Riprese di Ivano Verduci

VIOLA: Di Lembo 10, Niccolai 2, Yasakov 2, Iulianello, Negri 15, Manzotti 5, Scozzaro, Roselli 9, Grasso 7, Dalla Vecchia 18. All. Bianchi

CATANIA: Catotti, Di Masi, De Gregori 16, Consoli 4, Confente 4, Gambolati 6, Livera, Reale 16, Novatti 6, Rolando 6. All. Borzì

ARBITRI: Noce ed Aprea di Roma

PARZIALI: 19-14/ 28-28/ 46-42

Comincia bene l’avventura nei play-off della Viola. La Liomatic supera in gara uno il Catania e prende subito il comando di una serie che presentava tante insidie. In stagione regolare, infatti, gli etnei avevano superato tre volte su quattro il quintetto nero arancio che, questa volta, non perde mai la testa e chiude la gara grazie ad un ottimo quarto periodo. Coach Bianchi si presenta a questa sfida senza l’infortunato Dip ancora alle prese con un grave problema muscolare. Aggiungete anche l’infortunio di Grasso che, dopo un minuto di gioco, si fratturo il mignolo della mano e deve giocare i suoi ventinove minuti con una vistosa fasciatura. Il primo tempo vede le due squadre provare a farsi male ma l’importanza della posta in palio e le buone difese a zona schierate dai due allenatori abbassano le percentuali con la Viola che va a punti solo con Negri e Dalla vecchia mentre Niccolai continua a fare lo spettatore dal campo; il quintetto di coach Borzì resiste perché Rolando fa la voce grossa sotto i tabelloni e GAmbolati trova delle buoni conclusioni vicino a canestro. Nel secondo tempo, Catania prova ad allungare grazie ad una fiammata offensiva del playmaker De Gregorio ed all’ottimo impatto del giovanissimo Novatti, un torello che segna due triple importanti in un momento caldo del match. La Viola non si scompone e si affida ancora alla sua difesa che le consente di trovare delle buone soluzioni in transizione. Una tripla di Di Lembo ed una di Negri spezzano in due la partita a metà ultimo quarto con Dalla Vecchia che suggella la vittoria nero arancio con un paio di conclusioni da sotto. I siciliani ci riprovano con Reale ma ormai è fatta e la Viola può festeggiare un successo importantissimo contro un avversario che paga ancora le pessime percentuali al tiro da tre punti. Cinque su ventitre dall’arco dice il tabellino del Catania; al contrario, la Viola mette sette triple su quattordici tentativi, una perfomance che sicuramente farà felice coach Bianchi che ha rivisto, a tratti, una squadra intensa su due lati del campo e pronta gettarsi anche sulle palle vaganti. Archiviata gara uno, mercoledì si torna subito in campo per la rivincita da giocare in casa del Catania. La Viola va in Sicilia con l’obiettivo di chiudere la serie ed evitare un’insidiosa gara tre che si giocherebbe domenica prossima al PAlaCAlafiore. Ma i reggini puntano a vincere in trasferta per poi pensare all’eventuale semifinale. E’ tempo dunque di play-off per i nero arancio..le grandi sfide sono appena cominciate…

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments

1 Comment

  1. Ivano Verduci
    Maggio 04, 17:57 #1 Ivano Verduci

    Le date dei play-off sono:
    Quarti di finale ora si gioca a Catania il 6 Maggio eventuale bella a Rc il 9 maggio. Le semifinalei saranno il 16 poi il 20 e poi eventuale bella il 23 maggio. Ma non finisce qui. Per ritornare in A sono previste altre partite di spareggio che daremo via via, sperando la Viola sia protagonista. In bocca al lupo