I campionati mondiali di volley maschile a Reggio Calabria

Questo post é stato letto 32790 volte!

Servizio di Ivano Verduci

Ecco le foto >>>

L’Italia è il paese organizzatore dei mondiali di pallavolo ( Volley) per questo 2010 e il Girone D viene disputato nella città di Reggio Calabria presso il Palazzetto dello Sport di Pentimele  “Calafiore”. Si affrontano le nazionali di Messico, Venezuela, Argentina e Usa ( Campioni olimpici ).
Ieri 26 Set. 2010 abbiamo assistito alla seconda giornata di questo girone. Vittorie di Argentina e Usa rispettivamente su Messico ( 3-1) e Venezuela (3-0). La formula inedita del mondiale di quest’anno rende più interessante il campionato mondiale e tutte le partite si giocano fino alla morte. Dei 6 gironi infatti si qualificano le prime 3, quindi questa sera sempre nella città dello stretto, assisteremo a due interessanti incontri per il pimo e per il terzo posto nel girone D.
Infatti abbiamo Argentina e Usa che lotteranno per il primo posto ed il Messico se la vedrà col Venezuela, chi vince, continua l’avventura in Italia, chi perde, torna a casa. Sugli spalti erano circa 3.500 gli appassionati presenti,  provenienti da tutte le cittadine calabresi, (Vibo, Cosenza ed anche dalla Sicilia) ed anche direttamente dal Messico, dalla Terra del fuoco in Argentina dal Venezuela e dagli States. Molte televisioni e giornalisti accreditati.

Apprezzato il lavoro degli organizzatori, la comodità del Palazzetto e le bellezze della città di Reggio Calabria che, nonostante i suoi atavici problemi, si impegna al meglio in eventi del genere.

Questo post é stato letto 32790 volte!

Author: Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, ed ideatore insieme a Nino Pansera della testata ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Marketing Manager in Irlanda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *