Fantozzi allenatore della Viola

Fantozzi allenatore della Viola

Lunedì sera, il nuovo gruppo Viola ha ufficializzato la nomina di Alessandro Fantozzi come nuovo allenatore neroarancio.

Per l’ex regista dell’Enichem Livorno si tratta di un ritorno dopo aver vestito la maglia della formazione reggina a metà degli anni’90: ”Sono orgoglioso di aver avuto questo incarico – dice Fantozzi – sedere sulla panchina della Viola per me è un grande privilegio. So che non mi aspetta un compito facile ma sono pronto ad affrontare una sfida importantissima in una piazza di grande prestigio.”

Trovarsi accanto Muscolino ed il suo staff è stato uno dei motivi che ha spinto l’ex azzurro ad accettare l’offerta neroarancio: “C’era grande feeling con questo gruppo di uomini con i quali abbiamo condiviso un’esperienza importante lo scorso anno in quel di Gioia Tauro. Sono felice che mi abbiano cercato nuovamente; vuol dire che si sono trovati bene con il sottoscritto. Si tratta di un gruppo dirigenziale giovane che sa dare e rispettare i ruoli e che ti da fiducia. Spero di poter ripagare tutta questa stima  nel modo migliore possibile.”

Reggio Calabria si vuole rilanciare partendo dalla quarta serie; in un mondo difficile come il basket dell’evo attuale come si può risalire: ”Non è semplicee. Servono tante componenti ed una forza finanziaria non indifferente.. Purtroppo, ogni estate, c’è un’ecatombe di società che rinunciano per motivi economici. Quello che deve fare la Viola è creare una strada sicura in cui camminare facendo i passi giusti e, nello stesso tempo, dare vita ad una giusta ed equilibrata programmazione puntando forte sul settore giovanile. Basta con le improvvisazioni. Servono fatti e progetti concreti, altrimenti prima o poi ci si scontra con la dura realtà attuale. Quest’anno vogliamo creare una base sulla quale costruire stagione dopo stagione.”

Che tipo di allenatore è Fantozzi: ”Sono un tecnico che, per prima cosa, cerca di formare un gruppo compatto in cui tutti si sentano parte integrante e che ognuno abbia un ruolo e responsabilità. Il tipo di pallacanestro che prediligo è quella in cui si corre e si gioca in velocità come facevano le squadre di cui ho fatto parte da giocatore.”

Che tipo di organico ha in mente Fantozzi: ”Con il direttore generale Condello, cercheremo di allestire una squadra che sia formata da giovani con voglia di emergere e veterani in grado di dare un aiuto sia in campo che nello spogliatoio. Il mercato ti offre tante possibilità ma non abbiamo fretta e cercheremo le migliori soluzioni possibili”.

Fantozzi e la Viola; si tratta di un gradito ritorno: ”Non ho dimenticato la splendida stagione in cui ho giocato in riva allo stretto. sono stato benissimo con tutti ed ho avuto l’onore di essere allenato da un grande coach come Charlie Recalcati. Ricordo il feeling con Gianni Benedetto e con la curva neroarancio ed il suo capo, l’indimenticato Massimo Rappoccio. Mi piacerebbe che si ricreasse quel rapporto che c’era fra squadra e tifoseria. Per risalire, la Viola ha bisogno del calore della sua città.”

Il primo messaggio da nuovo allenatore neroarancio: ”Non faccio promesse, posso soltanto dire che lavorerò duro cercando di offrire al pubblico reggino una squadra nella quale si possa identificare.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!