Chievo Verona-Reggina, il commento

Chievo Verona-Reggina, il commento

Inizia con l’eminazione in  Coppa Italia l’Atzori bis. La squadra amaranto si deve inchinare alla superiorità del Chievo nonostante  un primo tempo in cui si è intravisto un buon gioco.

Atzori schiera un squadra con parecchi titolare, con Cocco unica punta. Al contrario, Corini opta per un largo turn-over

Il Chievo passa in vantaggio al 15′ quando Benassi stende Acosty lanciato a rete. Rigore per il Chievo, trasformato da Paloschi. Passano dieci minuti ed arriva il raddoppio sempre con Paloschi che supera Adejo e con un diagonale mette la palla alle spalle di Benassi. Passato lo schick iniziale la Reggina prova a reagire e lo fa prima con Dall’Oglio su punizione che finisce sul palo e dopo con Sbaffo che dalla distanza costringe Silvestri a mandare la palla in angolo. Al 36′ però, il portiere gialloblu deve arrendersi sull’inserimento vincente di Gentili, che su un calcio d’angolo sfruttando l’indecisione della difesa clivense, insacca il 2-1. Il primo tempo si chiude con il discorso qualificazione ancora aperto per gli amaranto.

 Ad inizio ripresa la partita si chiude nel giuro di un minuto. Al 4′ Cocco spreca la palla del 2-2 . Sul capovolgimento di fronte Ardegmani, con un preciso tiro di destro dal limite dell’area insacca il 3-1. Atzori inserisce Maza per Fischnaller, con lo spagnolo che va a fare il trequartista. Al 28′, il direttore di gara lascia correre su un contatto sospetto in area tra Pamic e Cocco. Il Chievo a questo punto cala il poker Sestu salta in velocità Foglio sulla sinistra, mette in mezzo la palla che Da Silva deve spingere solo in rete. Nel final, mister Atzori viene espulso anzitempo per proteste.

 

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!