Reggina-Gioiese 2-1: Zanchi salva una deludente prestazione

Questo post é stato letto 49190 volte!

Vittoria sofferta quella ottenuta dalla Reggio Calabria. La formazione di Trocini supera a fatica la coraggiosa Gioiese dell’ex Ciccio Cozza. Come ormai accade da diverso tempo, gli amaranto non hanno saputo imporre il loro gioco nella prima frazione, strappando la vittoria nella ripresa sui titoli di coda di una gara certamente non all’altezza delle aspettative.

Serviva portare a casa i tre punti, che hanno solo addolcito la pillola di una brutta prestazione caratterizzata dall’incapacità di concretizzare sotto porta. Al Granillo, alla fine dei tempi regolamentari, è stato Zanchi a rimediare al destino di una gara che si stava per concludere con un pareggio. In precedenza, l’undici di Trocini era riuscito a bucare la porta avversaria con Perri.

Il vantaggio, comunque era durato poco perché la compagine di Cozza era riuscita a riprenderla con Vasil, che aveva sfruttato l’ennesimo errore difensivo dei padroni di casa.

La partita

Solito primo tempo deludente quello degli amaranto. Apparsi superficiali e leziosi, non hanno inciso negli ultimi sedici metri, palesando difficoltà di manovra davanti ad una Gioiese che pur difendendosi bene, ha cercato in avvio di gara di giocarsela senza tuttavia impensierire Martinez.

La prima vera occasione per i padroni di casa è arrivata pochi minuti prima della mezz’ora, con un piattone di Barillà che  ha visto Lando superarsi nel negargli la gioia del gol.

La Gioiese, ha cercato di pungere sulla destra con il nuovo arrivato Elia, mentre nei minuti finali della frazione per gli amaranto ci ha provato Provazza, con un destro sul palo lontano della porta avversaria. A chiudere il primo tempo sul risultato ad occhiali, un colpo di testa di Cham sopra la traversa.

Tutto nella ripresa

All’inizio delle ostilità, è stato l’undici di casa a spingere. A rompere gli equilibri di un mach non certo esaltante, è stato Perri che è riuscito in tuffo a mettere in rete la palla finalizzando un traversone di Parodi. Poco dopo, ancora Barillà ha sfiorato di testa il raddoppio, su una rimessa laterale di Cham.

L’undici di Trocini, ha avuto il torto di non chiudere definitivamente la gara, concedendo alla compagine di Cozza l’ennesimo errore difensivo ed il conseguente clamoroso pareggio con Vasil, che con un destro a giro l’ha messa alle spalle di Velcea subentrato a Martinez.

Sui titoli di coda del match, l’insperato e definitivo vantaggio dei padroni di casa, grazie Zanchi che servito da Barillà, ha trovato il pertugio giusto per metterla sotto la traversa della porta alle spalle della Sud, là dove Lando nulla ha potuto, evitando così l’ennesima figuraccia ai suoi.

La prestazione dell’undici di Trocini, ha ancora una volta confermato le difficoltà di una squadra tecnicamente superiore agli avversari, ma ancora incapace di metterla in pratica.

Il tabellino

REGGIO CALABRIA-GIOIESE 2-1  Marcatori: 54’ Perri, 74’ Vasil, 92′ Zanchi

REGGIO CALABRIA (3-5-2): Martinez (46’ Velcea); Parodi, Adejo, Cham; Martiner (85’ Lika), Mungo, Barillà, Perri (69’ Renelus), Porcino (85’ Zanchi); Provazza (70’ Zucco), Bolzicco. A disposizione: Kremenovic, Ingegneri, Belpanno, Rana. All. Trocini
GIOIESE: Lando, Faye (24’ Toscano), Chazarreta, Poli (76’ Mandaglio), Oliveira, Montefusco (63’ Gorshidian), Lia (63’ Guerrisi), Zamani (56’ Sanchez), Vasil Teliz, Titizian. A disposizione: Smith, Maressa, Messaggi, Latella, All. Cozza
Arbitro: Benito Saccà (Messina). Assistenti: Giuseppe Minutoli (Messina), Alessio Reitano (Acireale)
Note – Ammoniti: Parodi; Recupero: 1’pt, 5’st; Spettatori: 4.064 di cui 227 ospiti.

Questo post é stato letto 49190 volte!

Author: Enzo La Piana

Ha iniziato nei lontani anni ottanta a scrivere di sport, per un breve periodo, per il giornale il "Provinciale". Nel tempo il mondo della televisione lo ha catturato, facendolo appassionare alle riprese televisive, coltivate grazie all'emittente RTV. Prima di approdare su Ntacalabria, ha scritto per altri blog e giornali anche online seguendo il calcio e la Reggina.