Bocale-Taurianovese 1-2

Bocale-Taurianovese 1-2

di Giovanni Polimeno
BOCALE:
Martino 6, Diano 5.5, Leonardis 5.5, Marra 5.5 (dal 15’ st De Stefano 6), Quattrone 6.5, Crocè 5.5, Catalano 5.5 (dal 32’ st Cangeri s.v.), Pangallo 5.5 (dal 1’ st Gattuso 5.5), Putortì 5.5, Saviano 6, Artuso S. 6. A disposizione: Nardo, Chilà, Puntureri, Polito. Allenatore: Arcidiaco 6.

TAURIANOVESE: Colosimo 6.5, Barreca 6.5, Morabito 6.5 (dal 13’ st Marano 6), Startari 7, Iannello 7, Condrò 7 (dal 27’ st Driacchio 6), Nava 6.5, Paparatti 7, Giovinazzo 6.5, Rossetti 6.5, Carbone 7.5 (dal 40’ st Andreacchio s.v.). A disposizione: Falleti, Esposito, Comandè. Allenatore: Scionti 7.

ARBITRO: Marchese di Cosenza 6.5 (Assistenti De Napoli e Grillo di Cosenza).

MARCATORI: 33’ pt Saviano (BO), 45’ pt Carbone (TA); 3’ st Carbone (TA).

NOTE: Espulso Diano (BO) al 18’ st per proteste. Ammoniti: Saviano, Pangallo, Leonardis, Crocè (BO), Nava, Morabito, Colosimo (TA). Spettatori 400 circa. Angoli 9 – 4. Recupero: 6’ pt; 7’ st.

BOCALE– Porta la firma di bomber Carbone l’impresa confezionata dalla Taurianovese del tecnico Scionti. I giallorossi sbancano il “Campoli”, spengono le speranze del Bocale e accedono meritatamente alla finale play off del girone B di promozione. Il tutto in un pomeriggio ricco di emozioni, in campo e sugli spalti. Sì, perché se da un lato i ventidue in campo battagliano a viso aperto, affondando a più riprese e regalando per larghi tratti del match ottime trame di gioco, dall’altro è il pubblico a recitare da protagonista, tra coreografie, cori ed un incitamento che va ben oltre il finale di match. Già il finale, quando i giallorossi corrono a far festa sotto lo spicchio di tribuna riservato ai sostenitori ospiti, mentre il Bocale, al gran completo, riceve il giusto e meritato tributo per un cammino comunque esaltante.

Pronti via e il Bocale di Ciccio Arcidiaco comincia subito col piede sull’acceleratore. Passano appena due minuti e son già brividi per la difesa ospite. Artuso mette giù la sfera, fa tre passi e dalla distanza libera un gran destro. Colosimo è super e la sua deviazione strozza l’urlo in gola al pubblico di fede biancorossa. La replica della Taurianovese è bella e servita. Arriva in un amen. La gran botta al volo di Carbone si perde a pochi centimetri dal palo. Poi è ancora Taurianovese in proiezione offensiva. Startari disegna la parabola perfetta dalla distanza trovando però Martino attento e pronto a deviare quel tanto che basta per salvare i suoi e garantire l’equilibrio. Poi spazio al nulla, match bloccato nel settore nevralgico e tentativi d’affondo che sono davvero poca cosa. Almeno fino al 30’. Giovinazzo piazza la freccia sull’out di destra, s’invola verso l’area biancorossa e da posizione defilata sfiora il vantaggio. E se la Taurianovese non riesce a passare, ci pensa il Bocale quando le lancette segnano il minuto trentatre. Saviano raccoglie un cross dalla destra e spara senza pensarci due volte. La sfera si ferma a due centimetri dalla linea di porta respinta da un difensore ospite. Saviano è ancora in agguato e il nuovo colpo è quello vincente. 1-0 Bocale e festa grande sugli spalti. Una festa che dura poco più di dieci minuti, perché l’ottimo Carbone, allo scadere della prima frazione, approfitta di uno svarione difensivo dei padroni di casa per ristabilire il pari. Esultano i giallorossi, con mezza qualificazione in tasca alla fine del primo tempo. Si riparte. E le speranze ospiti cominciano a tramutarsi in certezze. Terzo minuto della ripresa. Carbone è da applausi. Cinque sei metri palla al piede dopo un tocco corto su azione d’angolo. Missile dalla distanza, doppietta del “toro” Carbone e sorpasso servito. Un colpo che stordisce i padroni di casa che al minuto 18 restano in dieci per l’espulsione di Diano. Le sortite offensive dei biancorossi trovano nell’organizzazione ospite un muro insuperabile e così dalle parti di Colosimo il Bocale ci arriva poche volte senza troppa convinzione. Dal canto suo la Taurianovese amministra con ordine ripartendo di tanto in tanto alla ricerca del tris. Poco prima della mezzora prima Saviano e poi Artuso cercano di conquistarsi lo spiraglio giusto per riportare il Bocale in parità, ma i loro tentativi non vanno a segno. Gli ospiti non concedono più nulla e il match scivola via sino ai sette di recupero senza particolari sussulti. Sul treno verso l’eccellenza ci resta, meritatamente, la Taurianovese. Il sorprendente Bocale si ferma. Ma per i biancorossi son comunque applausi. Giusti e meritati.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!