Bocale- Scalea 2-1

Questo post é stato letto 25450 volte!

pallone
pallone

di Gianni Polimeno

BOCALE: Morabito 6, Gattuso 6, Quattrone 6 (dal 1’ st Cangeri 6), Rogato 6, Candito 6, Fortugno 6.5, Saviano 6, De Marco 6, Patrocinio Lucas 6, Secondi 6.5, Putortì 7. A disposizione: Arcudi, Pileio, Folador, Celibato. Allenatore: Giovinazzo 6.5.

SCALEA: Fedele 7, Oliva 6, De Miglio 6, Ferraro 6, Vitale 6 (dal 22’st Barillari 6), Scafaro 6, Amendola 6, Spataro 7, Longo 6, Cambria 6 (dal 38’ st De Caprio sv), Attanasio 6 (dal 29’ st Sarro sv). A disposizione: Spingola, Vanzetto, Foderaro, Rosarnese. Allenatore: Viola 6.

ARBITRO: Fabiano di Catanzaro 6 (Assistenti Leonardo di Catanzaro e Vono di Soverato).

MARCATORI: 36’ pt Fortugno (BO); 2’ st Putortì (BO), 11’ st Spataro (SC).

NOTE: Ammoniti Fortugno (BO), Scafaro (SC). Spettatori 100 circa. Angoli 5 – 2. Recupero: 1’ pt; 3’ st.

BOCALE- Il ritorno al successo tra le mura amiche, dopo quattro mesi e passa di astinenza, riaccende di colpo le speranze salvezza del Bocale. La risposta dei biancorossi, a quella che in fondo sapeva tanto di ultima chiamata per riaccendere e rialimentare le possibilità di confermarsi nel massimo torneo regionale, non si lascia attendere oltre ed a farne le spese è l’ottimo Scalea di mister Viola. Vince il Bocale, sorride Peppe Giovinazzo ed insieme a lui il pubblico bocalese tornato a riassaporare il gusto di una vittoria che al “Campoli” mancava ormai da troppo tempo (2-0 al Cutro, storia di metà novembre).

Tre punti d’oro insomma e, senza dubbio, quanto mai necessari. Anche perchè l’ennesimo passo falso interno avrebbe portato con sé qualcosa in più di una mezza condanna su ogni pensiero o speranza di permanenza. Ci hanno pensato Fortugno e Putortì a rilanciare il Bocale, a colpire al momento giusto, a scuotere tutto l’ambiente facendo ritrovare in colpo solo lo spirito giusto oltre che la voglia e l’orgoglio per proseguire di slancio, magari ottenendo un miglior piazzamento in graduatoria, in vista delle ultime chiamate in calendario che precederanno i play out.

Al cospetto della terza forza del campionato è già dai primi minuti di gioco che il Bocale dimostra la gran voglia di incassare bottino pieno. È solo un super Fedele a salvare a più riprese la sua porta. Ci provano Putortì e Secondi in almeno quattro circostanze, ma l’estremo difensore ospite intercetta ogni tentativo. In mezzo anche gli ospiti, che dal canto loro sfiorano la rete con Longo. Il bomber biancostellato tenta l’affondo vincente nel giro di cinque minuti e dopo il bolide che si spegne fuori di un niente, è il palo, nella seconda conclusione a rete, a salvare il Bocale.

Il vantaggio degli uomini di Giovinazzo matura al 36’: angolo di Secondi ed inserimento di Fortugno che trafigge Fedele per l’1-0. Poi la ripresa ed è subito Bocale. Giusto due giri di lancette e Putortì di slancio semina tutti e non lascia scampo a Fedele siglando il 2-0. Lo Scalea non resta però a guardare ed al minuto undici accorcia le distanze.

Spataro disegna su punizione una parabola imprendibile che si spegne sotto l’incrocio dei pali. Il Bocale, comunque, non si scompone e riesce a chiudere ogni varco sino in fondo. Gli assalti dello Scalea s’infrangono contro la difesa biancorossa ed alla fine il Bocale libera la festa incassando tre punti d’oro.

Questo post é stato letto 25450 volte!

Author: Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *