Basket, settima giornata di ritorno, Viola-Melfi 70-44

Basket, settima giornata di ritorno, Viola-Melfi 70-44

viola basket

viola basket

Settima giornata del girone di ritorno del campionato di Serie B dilettanti. La Viola torna al PalaCalafiore per ospitare il Melfi, la squadra che, nel match d’andata, inflisse la prima sconfitta stagionale alla formazione dello stretto. Il match termina con una grande vittoria della formazione nero arancio che asfaltata l’avversario di turno e conferma il primo posto in classifica.

E’ una Viola che può essere definita “cannibale” perché i reggini giocano con grande intensità e si buttano su tutti i palloni dimostrando una grande voglia di vincere. Coach Fantozzi ha fatto lavorare duro i suoi ragazzi durante la settimana. Il pericolo era che la Viola potesse essere già con la testa a domenica prossima a Capo d’Orlando, in quello che sarà un autentico scontro diretto. Lo staff tecnico ha fatto capire ai neroarancio che prima ci sarebbe stato l’ostacolo Melfi da superare davanti al proprio pubblico con l’obiettivo di difendere l’imbattibilità interna e vendicare il già citato kappao di un girone fa.

E’ stata una settimana importante anche per Massimo Ruggeri, tornato in campo di quel di Benevento e pronto ad aiutare la compagine dello stretto nel rush finale di stagione come ha dimostrato in queste su due prime uscite dopo l’infortunio.

La gara con Melfi comincia con De Gregori, Grasso, Lorenzetti, Zampogna e Ricci per la Viola, mentre per Melfi partono in quintetto di Pierro, Onetto, Venturelli, Malpede e Losavio. Grande avvio da parte dei ragazzi di coach Fantozzi, che partono con un’intensità difensiva come non mai. Pronti via e subito De Gregori e Zampogna mettono le cose in chiaro per quanto riguarda i due punti da conquistare.

Ottimo lavoro difensivo e ripartenze per la Viola, che con un quintetto fatto di soli piccoli, riesce a dominare in lungo e in largo il campo. Rientro anche per Max Ruggeri, che da subito un grande impatto con due tiri consecutivi e cinque punti per lui a referto. Il primo quarto si chiude con il punteggio di 21 a 11. Nel secondo mini tempo, la Viola continua a macinare gioco e aumenta ancora il proprio vantaggio doppiando Melfi nel punteggio.

Per la compagine che all’andata aveva sconfitto i ragazzi neroarancio, serata da dimenticare per quanto riguarda l’attacco, con le proprie bocche da fuoco a secco, per la grande intensità difensiva della Viola. Gli ultimi due quarti sono pura accademia e passerella per i ragazzi neroarancio, con Nello Lorenzetti sugli scudi, con tanta foga agonistica e intensità sui due lati del campo. La gara si chiude a poco a poco, anche perché Melfi depone le armi in maniera definitiva nell’ultima frazione.

Ottima prova del collettivo di coach Fantozzi, che si aggiudica due punti fondamentali per preparare la sfida di Capo d’Orlando nel migliore dei modi. La Viola sta cavalcando una striscia vincente e non si vuole fermare e melfi è stata una vittima sacrificale di una squadra che sta giocando il miglior basket del campionato su due lati del campo- Archiviata la gara con Melfi, arriva finalmente la settimana del grande scontro diretto. Fra sei giorni, la Viola andrà a Capo d’Orlando con l’obiettivo di centrare una vittoria fondamentale per la corsa al primo posto della classifica.

I neroarancio hanno il vantaggio negli scontri diretti e vogliono ripetere l’impresa di Settembre quando hanno sconfitto i palatini nella finale del primo concentramento della Coppa Italia di categoria. La Viola è addirittura più forte e solida rispetto a quella versione ed è pronta a disputare un’’altra prova importantissima di una stagione che Grasso e compagni stanno interpretando nel migliore dei modi. Adesso è arrivato Marzo, un mese che sarà un crocevia per la compagine reggina; prima Capo d’Orlando, dopo due settimane, si va a Montecatini per le Final Eight di Coppa Italia.

La Primavera è quasi arrivati ed il termometro sale..in campo..e fuori…con la Viola pronta a sferrare l’attacco ai primi grandi obiettivi stagionali. Infine, c’è una novità in più: nasce il “Viola Style”. A partire da domenica 27 febbraio, infatti, in occasione della partita di ieri con il Melfi e di tutte le  partite casalinghe, al Palapentimele saranno in vendita le felpe, le maglie ed i cappellini della Viola Reggio Calabria.

VIOLA – MELFI 70 – 44

(21-11), (37-20), (53-29)

Viola: De Gregori 15, Ruggeri 10, Dalfini, Grasso 4, Lorenzetti 13, Zampogna 14, De Marco, Padova 5, Ricci 9, Mobilia ne.

Melfi: Falcone 1, Di Pierro 4, Onetto 4, Castoro, Venturelli 9, Bruno 3, Filloy 8, Malpede 3, Losavio 6, Giuffrida 6.

ARBITRI: Bottari di messina e Parisi di Enna

Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!