Ascom Patti – Liomatic Reggio Calabria 84-69

eadv

PARZIALI: 18-18/ 42-36/ 62-54

PATTI: Contaldo 8, Gabellieri 7, Cavalieri 9, Riva 21, Sereni 9, Bolletta, Mori 13, Fevola 5, Busco,. Raskovic 12. All.Sidoti

VIOLA: Di lembo 21, Niccolai 10, Negri 11, Dip 8, Dalla vecchia 4, Roselli 10, Grasso 5, Manzotti, Yasakov, Scozzaro. All. Bianchi

ARBITRI: Nicola Mancini e Achille Ascione di Caserta.

Primo scontro diretto di questo rush finale di regular season della Serie B Dilettanti e prima sconfitta della Viola che cade a Patti sotto i colpi degli scatenata formazione siciliana. I ragazzi di coach Bianchi restano in gara per un tempo prima di lasciare spazio alle iniziative dei  padroni di casa che si confermano compagine ostica e difficile da affrontare soprattutto di fronte al proprio pubblico. Eppure il primo tempo della gara è tutto sommato equilibrato. Le due squadre provano ad andare in fuga ma nessuna riesce a staccarsi in maniera significativa. La Viola si affida all’ottima serata di Di Lembo (dato in dubbio fino alla fine a causa di una contrattura che non gli ha permesso di allenarsi nella giornata di sabato, n.d.r.)che segna 10 punti nel primo tempo con ottime percentuali mentre, dall’altra parte, è il bomber Riva il più proficuo con undici punti e tante grandi giocate nella metà a campo offensiva della Viola ben supportato da Mori e Raskovic. Dopo il primo quarto chiuso in parità, una fiammata dei padroni di casa consente al Patti di andare negli spogliatoi con sei punti di vantaggio e con l’inerzia del match in mano. La Viola paga un calo di intensità in difesa e qualche scelte sbagliata in attacco anche se i reggini non danno l’impressione di essere in difficoltà e di poter rientrare presto in gara.  Un sette a tre di parziali porta il vantaggio dei siciliani in doppia cifra ma è ancora Di lembo a far rimanere la Viola in linea di galleggiamento. La terza frazione di gara sii chiude con i ragazzi di coach Sidoti in vantaggio di otto punti. La gara è bella e gli attacchi girano a mille ma il Patti sembra essere più incisivo. Si annuncia un quarto periodo tutto da seguire. La Viola prova a riportarsi sotto ma un altro parziale di sei a zero a metà periodo porta sul più tredici il Patti che mette decisamente le mani sulla vittoria. I siciliani non si fermano più e si portano anche sul più venti a fil di sirene con un punteggio che assume anche proporzioni importanti e che consente a Contaldo e compagni di conquistare anche la migliore differenza punti negli scontri diretti con i neroarancio. La Viola deve archiviare immediatamente questa sconfitta che ne rallenta in modo significativo la corsa verso il primo posto. La formazione dello stretto paga una difesa rivedibile e la pessima serata di alcuni atleti importanti della rotazione. Adesso, bisogna subito voltare pagine e concentrarsi sul derby di domenica prossima con il Catanzaro, un altro test importante che la formazione neroarancio non può permettersi di fallire.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!