UniRC, incontro “Opportunità per i giovani nel settore agricolo”

università mediterranea rc

Questo post é stato letto 17220 volte!

Venerdì scorso le articolazioni calabresi dell’Associazione Nazionale Produttori Agricoli e della Confederazione LiberiAgricoltori, il circolo culturale “Apodiafazzi” e il Dipartimenti di Agraria dell’Università “Mediterranea” hanno dato vita all’incontro “Opportunità per i giovani nel settore agricolo”.

Durante l’evento, svolto proprio all’Università, sono state mostrate le occasioni per i giovani calabrese in vista del 2016, quando usciranno diversi bandi per il finanziamento di attività nel comparto agricolo.

Durante l’incontro il dirigente del Settore Sviluppo Rurale del Dipartimento di Agricoltura della Regione ha affrontato il tema “Le misure del Piano di Sviluppo Rurale per i giovani”, e il funzionario responsabile dell’Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare Roberto Miletti, ha affrontato invece i “Finanziamenti per la costituzione di nuove imprese agricole”.

Così come il presidente nazionale Anpa Furio Venarucci. E il presidente Anpa –LiberiAgricoltori Calabria Giuseppe Mangione, il direttore del Dipartimento di Agraria Giuseppe Zimbalatti e il presidente di “Apodiafazzi” Carmelo Nucera. «L’agricoltura è la strada principale da percorrere per combattere l’emigrazione e favorire il benessere. Saranno disponibili risorse finanziarie sia per coloro che vorranno subentrare ad imprese già esistenti che per coloro che ne vorranno creare una nuova, mettendo in campo la propria passione per la terra e competenze come quelle tecnologiche che vanno oltre quelle classiche. Dunque, occorre progettualità di singoli e gruppi; serietà e concretezza delle istituzioni, soprattutto quella regionale; un lavoro culturale nelle scuole e nelle università sull’importanza dell’agricoltura. Noi continueremo il nostro impegno su questi tre fronti. Perché l’agricoltura è lavoro, è crescita economica, è valorizzazione delle bellezze e dell’identità dei territori, è legalità, è sicurezza idrogeologica, è qualità per i consumatori, è dignità per i migranti» è stato il commento di Nucera.

Questo post é stato letto 17220 volte!

Author: antonino lugarà

antonino lugarà, autore e collaboratore presso la testata ntacalabria.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *