Seby Romeo sulla vicenda del giornalista Michele Albanese

Questo post é stato letto 32730 volte!

Quando ad un giornalista viene assegnata una tutela di terzo livello poiché in pericolo di vita per il solo fatto di aver svolto il proprio mestiere con la coerenza, l’etica e l’imparzialità che da sempre lo contraddistinguono, qualcosa – nel tessuto sociale e democratico che lo circonda e ci circonda – non ha girato per il verso giusto.

A Michele Albanese, giornalista di indiscusse capacità professionali ed umane, va tutta la mia vicinanza e la consapevolezza che, nonostante i limiti che questa condizione potrà porgli, continuerà a svolgere con la libertà di sempre quel mestiere attraverso la quale manifesta la sua passione per la verità ed il diritto all’informazione.

Seby Romeo

Questo post é stato letto 32730 volte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *