Sant’Ilario dello Jonio (Rc), 5^ edizione dell’ “Epizephiry International Film Festival”

Sant’Ilario dello Jonio (Rc), 5^ edizione dell’ “Epizephiry International Film Festival”

Leopoldo Trieste

Il Direttore Artistico di EIFF, Renato Mollica, è già al lavoro per “costruire” le novità della 5^ edizione della manifestazione che si terrà durante l’anno 2011.

Una edizione che sarà ricca di film, proiezioni, mostre, retrospettive di alto livello.
Operazione di importanza nazionale quella operata dalla Direzione Artistica di EIFF che ha inteso portare all’interno del film festival il “Premio Nazionale Leopoldo Trieste” che da anni (dal 2004) era stato “accantonato” dagli ideatori per motivi tecnici e di organizzazione. A Leopoldo Trieste sarà quindi dedicato un premio che sarà assegnato, da una apposita giuria di esperti nominata dal Direttore Artistico in sintonia con i curatori del premio, al “miglior interprete” della sezione mediometraggi e docufiction selezionati tra i finalisti della 5^ edizione.
All’attore e regista (nato a Reggio Calabria nel 1917) lanciato come interprete da FEDERICO FELLINI, scomparso a Roma nel 2003, sarà inoltre dedicata una retrospettiva con proiezioni, mostre e dibattiti nei giorni di svolgimento del film festival.
I curatori della sezione speciale dedicata a Leopoldo Trieste saranno gli ideatori stessi del premio: Enzo Di Chiera (già collaboratore e giurato di EIFF) e Pino “Puccio” Circosta che già lo avevano ideato e organizzato a Caulonia (RC) negli anni 2003 e 2004.
Leopoldo Trieste (Reggio Calabria, 3 maggio 1917 – Roma, 25 gennaio 2003) è stato un attore, regista, sceneggiatore e drammaturgo italiano.Nell’immediato dopoguerra fornì al teatro una trilogia sulla guerra e sulla violenza: La frontiera (1945), Cronaca (1946), N.N. (1947). Il secondo dramma ispirò poi liberamente il film di Claudio Gora Febbre di vivere (1953), cui Trieste collaborò.Lanciato come interprete da FEDERICO FELLINI (Lo sceicco bianco, 1952; I vitelloni, 1953), diresse a sua volta Città di notte (1958) e Il peccato degli anni verdi (1960), per dedicarsi poi totalmente alla carriera di caratterista, con frequenti apparizioni in commedie all’italiana (Divorzio all’italiana, 1961; Sedotta e abbandonata, 1964; Il medico della mutua, 1968; Piso Pisello, 1981) ma anche in grandi produzioni come Il nome della rosa, 1986; Nuovo Cinema Paradiso, 1988, L’uomo delle stelle, 1995.Negli anni sessanta e settanta ha partecipato anche a diversi sceneggiati televisivi, quali Le inchieste del commissario Maigret e Il Circolo Pickwick.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!