San Roberto, escursione lungo il sentiero “Passo del Falco”

San Roberto, escursione lungo il sentiero “Passo del Falco”

eadv

L’Amministrazione Comunale di San Roberto organizza un’escursione gratuita per l’inaugurazione del sentiero naturalistico “Passo del Falco” in un percorso unico, che dal centro del Comune, si inerpica sul massiccio calabrese, passando per i piani di Melia, fino a Passo del Falco, poi ancora al Lago delle Ginestre, Lago S.A.Z.A., per giungere al noto Lago Rumia, località del Comune di San Roberto.
L’appuntamento è per domenica 22 maggio alle ore 8.30 nella piazza principale di San Roberto, davanti al Municipio. Subito dopo il raduno, la partenza. Durante il cammino saranno previste delle soste e allestite delle postazioni di Croce Rossa; i partecipanti dovranno essere muniti di abbigliamento adeguato e comodo, preferibilmente scarpe da trekking, binocolo e zainetto

In questo periodo primaverile, quello della migrazione, la possibilità per gli appassionati di osservare il Falco pecchiaiolo in volo all’interno dell’ecosistema unico dell’Aspromonte, in un ambiente boscoso variegato e delicato.
La fauna migratoria registra infatti circa 40 mila presenze fra rapaci e altre specie protette.
Sarà possibile poi osservare la Woodwardia radicans, una rara felce gigante, la cui origine risale al periodo Terziario, presente al mondo solo in Spagna, Corsica, Macedonia, in Grecia e in alcune zone del meridione italiano.

L’arrivo a Passo del Falco, località Carpignano, è prevista per le ore 12.30 circa, dove i partecipanti potranno pranzare. E’ previsto intrattenimento musicale con tarantella calabrese.
Per l’occasione inoltre, tutte le foto scattate dai partecipanti e inviate alla pagina Facebook del Comune, o pubblicate sulla stessa con l’hashtag #passodelfalco verranno pubblicate sul sito istituzionale comunale, e all’interno del nuovo portale turistico in fase di allestimento.
“Con questa prima apertura del sentiero – affermano il Sindaco di San Roberto, Roberto Vizzari e l’Assessore Claudio Megale – ci auguriamo che le attività di visita e di educazione ambientale rivolte alla cittadinanza, alle scuole, diventino un’occasione di conoscenza del territorio per tutti i cittadini, ma soprattutto una interessante opportunità per i turisti che manifestano sempre più interesse alle esperienze legate alla natura”.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!