San Lorenzo (Rc), più di 20 miliardi di vecchie lire in cinque anni

eadv

di Francesco Iriti

Ecco le foto >>>

“Abbiamo ottenuto finanziamenti esterni per un ammontare di poco più dei 20 miliardi di vecchie lire senza incidere sulle casse comunali”. E’ uno dei passi salienti della conferenza stampa tenutasi nella serata di ieri nei locali della delegazione comunale di Chorio di San Lorenzo. L’attuale amministrazione Sapone ha fatto un excursus dei cinque anni di mandato a pochi giorni dalle prossime elezioni comunali quando la cittadinanza sarà chiamata ad eleggere il nuovo quadro politico. A turno tutti i membri dell’entourage Sapone hanno esplicato i vari interventi che sono stati effettuati sin dal 2005 e che “hanno portato ad un nuovo modo di fare politica. Infatti, anche la scelta degli assessori, uno per frazione, è avvenuta in base ai voti che ogni consigliere ha ottenuto. Si è partita con i gravi problemi presenti all’interno di un territorio geograficamente frastagliato e con un dissesto economico che è stato dichiarato sanato nel 2009 dopo ben 13 anni di debiti accumulati”. Un’analisi dettagliata che ha spaziato dall’ambito del sociale “volto soprattutto alle persone disagiate ed in difficoltà” alla sfera religiosa “con la promozione della figura di San Gaetano Catanoso per la quale abbiamo portato avanti varie battaglie e i cui risultati sono visibili nelle opere pubbliche e nelle manifestazioni create”. Interessante il ruolo ricoperto dall’Amministrazione comunale nel rapporto con i cittadini “visti i tanti incontri pubblici che si sono tenuti in questi anni ” e con il mondo della scuola “con l’ingresso di Libera nelle scuole e con la proclamazione del baby sindaco, che a Marzo vedrà l’elezione del terzo primo baby cittadino”. Altro punto la legalità “con l’istituzione anche del difensore civico” e il rapporto con la stampa “ per rendere trasparente l’operato politico”. La parte finale della conferenza stampa ha trattato i temi realizzate e di quelle da realizzare mentre “non meno importante è stata la diminuzione delle spese comunali con l’annullamento di affitti particolari. Infatti, abbiamo provveduto alla costruzione della scuola media a Chorio, prima ospitata in un plesso in affitto, e alla ristrutturazione della Guardia Medica a San Lorenzo per evitare la perdita di un importante servizio. La delegazione a Marina, invece, ora si trova in locali comunali”.

Nel prossimo futuro sono previste delle novità per rendere tutta la popolazione partecipe dell’attività amministrativa compiuta in questo cinquennio con l’affissione di manifesti e la distribuzione di materiale specifico.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments

1 Comment

  1. carmelo
    Febbraio 27, 07:04 #1 carmelo

    Venti miliardi di vecchie lire!!! e la frazione San Pantaleone oggi 27 febbraio 2010 dopo tante pioggie e soprattutto neve in montagna si trova a non usufruire dell’acqua potabile per l’intera giornata infatti dal pomeriggio manca fino alla mattina quando il responsabile sta comodo a mandarla a volte mi trovo a passare dalla zona del serbatoio e vedo che l’acqua scende per la strada (perche’ il serbatoio e pieno) fino ad arrivare alla fontana di camino, per non parlare delle strade all’interno del paese( e quant’altro ). Ci vorrebbe un sindaco di San Pantaleone perche’ l’attuale sindaco ha soltanto a cuore Chorio.