Roghudi (Rc), “Terra Madre Day”

Questo post é stato letto 20240 volte!

di Gianfranco Marino

Venerdì a Roghudi appuntamento con Terra Madre Day, in collaborazione tra Condotta Slow – Food e Pro Loco di Roghudi

Si terrà venerdì prossimo dieci di Dicembre presso le botteghe artigiane in piazza municipio a Roghudi nuovo la manifestazione dal titolo “Roghudi, granaio della memoria” organizzata dalla Pro Loco di Roghudi in collaborazione con Slow Food Reggio Calabria – Area Grecanica. A spiegare le finalità della manifestazione illustrando il programma della serata è il presidente della Pro Loco roghudese Salvatore Maesano.

“La manifestazione in programma per venerdì dieci dicembre – dice Maesano – rientra nell’ambito della tre giorni Terra Madre Day promossa dalla condotta Slow Food,  Una delle più grandi manifestazioni globali per celebrare il consumo locale e la sostenibilità del cibo. L’obiettivo del progetto è continuare ad avere persone che custodiscano terre, saperi e cibi che hanno il gusto della nostra infanzia. Per quanto concerne la manifestazione di Roghudi – prosegue – il programma prevede l’apertura dei lavori alle diciotto con la conferenza di presentazione del progetto Terra Madre e a seguire la premiazione dei locali reggini segnalati sulla guida Slow Food – Osterie d’Italia, la costituzione della Comunità del Grano d’Aspromonte, la visita alla mostra sul tema – Roghudi, l’identità che resiste nella biodiversità, con degustazione sensoriale guidata di un vino del territorio a cura dell’AIS di Reggio Calabria.

La serata si concluderà con la degustazione di alcune pietanze tipiche dell’Aspromonte greco tra cui la Pitta con curcuci o patate e cipolla, la minestra di fagioli col finocchietto selvatico e le zeppole col miele.

La gastronomia tipica – conclude Maesano – diventa dunque elemento culturale che ci lega al territorio, regalando proprio nell’appuntamento di venerdì un importante spaccato di Roghudi che passando dalla gastronomia lega sapori e saperi”.

Questo post é stato letto 20240 volte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *