Reggio Calabria, La Dia sequestra beni per 8 milioni di Euro

Questo post é stato letto 18930 volte!

Su proposta avanzata dal Procuratore della Repubblica, Giuseppe Pignatone, al Tribunale di Reggio Calabria, la DIA ha sottoposto a sequestro beni riconducibili a Terenzio Antonio D’Aguì, un’impresa operante nel settore del calcestruzzo, unita’ immobiliari, autoveicoli di grossa cilindrata e conti correnti bancari, tutti riconducibili allo stesso D’Aguì.
Il sequestro  e’ frutto di una complessa attivita’ d’indagine svolta dal Centro Operativo della Direzione Investigativa Antimafia di Reggio Calabria nell’ambito dell’operazione denominata “Bellu Lavuru”.

Questo post é stato letto 18930 volte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *