Reggio Calabria, Coni e Csi presentano il Festival nazionale dello sport educativo

Reggio Calabria, Coni e Csi presentano il Festival nazionale dello sport educativo

sportinfest 2010

sportinfest 2010

Questa mattina, a Reggio Calabria, nella sala convegni del Comitato Regionale del Coni, è stato presentato il “Festival nazionale dello sport educativo – Reggio Calabria Sportinfest 2010”, che si terrà dal 2 ottobre al 9 novembre prossimi. Organizzato dal Comitato Provinciale del CSI, insieme al Coni Calabria, il festival sarà un “itinerario con incontri, eventi e convegni, con l’obbiettivo di approfondire, attraverso linguaggi, modalità diverse e capaci di parlare direttamente al cuore delle persone, quegli argomenti legati allo sport, nei quali è necessario intervenire perché cresca l’attenzione al valore della persona”.

Hanno partecipato alla presentazione i presidenti del Coni regionale, Mimmo Praticò, e provinciale, Giovanni Filocamo, il presidente provinciale e consigliere nazionale del Csi, Paolo Cicciù, l’assessore allo sport della Provincia di Reggio Calabria, Attilio Tucci, l’assessore allo sport del Comune di Melito, Beniamino Pulitanò, l’assistente regionale del Csi, don Nuccio Cannizzaro ed il giovane reggino affetto dalla Sla, Maurizio Casadidio.

“Ancora una volta – ha dichiarato il presidente del Coni Calabria, Mimmo Praticò – il CSI ha dimostrato di essere un ente di promozione attivo, con grande sensibilità ed al corrente delle tante problematiche presenti sul nostro territorio. Sostengo pienamente quest’iniziativa che, per un mese, approfondirà tematiche importanti legate allo sport, come riscoprire nobili valori di lealtà, altruismo, rispetto delle regole e gioco di squadra. Insomma, riscoprire l’etica nello sport, un duro lavoro che il Coni, da sempre, porta avanti di pari passo con le attività politiche e sportive”.

“Lo smarrimento spirituale della società – ha detto Praticò – e la perdita del senso e dell’importanza di nobili valori etici, rappresentano un fenomeno che, purtroppo, attanaglia la vita sociale di ogni giorno. Far cambiare idea a tanta gente sull’importanza dell’onestà e del rispetto verso gli altri, è un’impresa che spesso ci pone fuori dal coro, lontani da dinamiche tornacontistiche e consumistiche che inseguono obiettivi effimeri, ormai dilaganti anche nel mondo dello sport. Non mi stancherò mai di ripetere e di promuovere gli aspetti sani che può offrire l’attività sportiva, soprattutto ai giovani, contro tutto ciò che di più negativo è emerso negli ultimi tempi, contro tutti quei “cattivi maestri” che con lo sport, quello vero, poco hanno a che fare.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!