Reggio Calabria, centauro muore contro un palo della luce

Erano da poco trascorse le 16.30 di ieri pomeriggio quando si é verificato un incidente mortale in zona Arghillà. Massimo Carbone, 46 anni, originario di Gaeta ma residente a Reggio Calabria, era a bordo della sua Yamaha Fazer 1000, una moto di grossa cilindrata. L’uomo stava percorrendo l’autostrada A3 in direzione nord quando aveva deciso di uscire allo svincolo di Arghillà, periferia a nord di Reggio Calabria. Dopo un centinaio di metri, lungo la via Scopelliti perde il controllo del mezzo e finisce contro il bordo del marciapiede e poi dritto contro un palo dell’illuminazione. L’impatto é fortissimo tanto che il lampione viene giù per la vibrazione prodotta dal corpo. Carbone é morto sul colpo.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!