Reggio Calabria, Calabria e Sicilia insieme per sostenere la forza lavoro

Tassi occupazionali critici in Calabria e in Sicilia che presentano stime estremamente inferiori rispetto a quelle nazionali. Secondo le indagini periodiche effettuate dall’Istat sulle forze lavoro, le due regioni del sud registrerebbero un tasso di disoccupazione giovani ( 15-24 anni) grave e preoccupante pari al 34,5 e 39,3 per cento a fronte di una media nazionale che si attesta a 21.3 per cento.

In sostegno delle dinamiche occupazionali e per fronteggiare i meccanismi del lavoro irregolare e sommerso interviene il progetto Crea.re, promosso dall’Associazione per la Mobilitazione Sociale e finanziato dal Ministro della Gioventù.

La conferenza stampa di presentazione si è tenuta oggi, martedì 23 marzo 2010, presso l’Aula Magna dell’Università per Stranieri “Dante Alighieri” di Reggio Calabria alla presenza del Magnifico Rettore, Salvatore Berlingò, del Direttore Amministrativo dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, Dottor Antonio Romeo, dell’assessore  alla Formazione professionale- Sport – Politiche Sociali della Provincia di Reggio Calabria, Dott. Attilio TUCCI; del presidente dell’associazione per la Mobilitazione Sociale Onlus, Marco Marchese, del coordinatore del progetto Crea.re, Serena Angioli e di un rappresentante della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ministero della Gioventù.

Sostenuto dal Fondo per le Politiche Giovanili e dall’Unione degli Assessorati alle Politiche Socio – sanitarie e del Lavoro, il progetto sarà destinato a giovani universitari dai 18 ai 30 anni e coinvolgerà complessivamente 600 studenti residenti in Calabria e Sicilia che potranno sviluppare nuove idee imprenditoriali e le loro competenze in materia.

Crea.re rappresenta un’opportunità di scambio tra le due regioni, focus group, con lo scopo di promuovere metodi legali ed efficaci di inserimento nel tessuto economico, al contempo, promuovendo la cultura del fare impresa.

Al termine del progetto le idee dei giovani studenti saranno valutate da imprenditori affermati attraverso l’iniziativa la “Borsa delle Idee”.
“E’ necessario rilanciare l’imprenditoria giovanile – ha dichiarato l’assessore provinciale Attilio Tucci – offrendo opportunità e sostenendo ogni iniziativa utile. L’idea del posto fisso è ormai superata, bisogna prenderne atto e capire quali sono le forme più efficaci per contrastare la disoccupazione. Attraverso questo ambizioso progetto, diffonderemo la cultura d’impresa e l’auto-imprenditorialità nelle fasce giovanili, rafforzando il mercato e l’economia legale”.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!