Reggio Calabria, arrestato marocchino per violenze in famiglia

La prontezza operativa evidenziata dal personale della “Squadra Volante” dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico nell’ambito del piano di controllo del territorio predisposto dal Questore della Provincia di Reggio Calabria, Dott. Carmelo Casabona, ha probabilmente evitato il peggio. Nel pomeriggio di ieri la centrale operativa della Questura è stata allertata dalla telefonata d’aiuto di una donna di origine marocchina. La “Volante”, prontamente intervenuta intorno alle ore 16,00 in via Sbarre Centrali trav. XXIII, apprendeva dalla richiedente che poco prima il marito, tale KABLI Yassine classe 1985 di origini marocchine senza precedenti penali, l’aveva malmenata colpendola in varie parti del corpo anche con l’aiuto di una teiera e nel tentativo di tirarle uno schiaffo e di spingere giù dalla finestra la donna e la propria figlia, si  feriva gravemente alla mano destra colpendo il vetro della finestra. L’arrivo della “Volante”in abitazione e la ferita procuratasi, inducevano l’autore a recarsi in ospedale ma proprio in quel  luogo altri operatoti di Polizia a bordo di un’altra “Volante” fatta appositamente convergere, lo denunciavano per maltrattamenti in famiglia, lesioni e minaccia aggravata, sequestravano una piccola dose di sostanza stupefacente addosso allo stesso procedendo inoltre ad arrestarlo, poiché da accertamenti esperiti risultava essere inottemperante ad un ordine del Questore di Reggio Calabria risalente al 2007 di lasciare il territorio nazionale.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!