Montebello Jonico (Rc), furto nella chiesa

di Federico Strati

La cappella di Santa Maria del Carmelo, sita in località Stinò, è  stata saccheggiata la scorsa settimana di tutti i monili in oro donati ex voto dai fedeli e indossati dalla statua della Madonna.

A denunciare l’accaduto alla locale stazione dei carabinieri è stato don Paolo Ielo, parroco di Saline, che si è accorto del furto sabato scorso quando, insieme ai gruppi parrocchiali, si è recato nella cappella per effettuale le pulizie in vista della messa domenicale. La chiesetta, infatti, è aperta al pubblico soltanto la domenica per la celebrazione della consueta liturgia ai fedeli del posto.

L’increscioso episodio, secondo le prime ricostruzioni, si sarebbe verificato tra il 16 e il 22 maggio. Ignoti hanno rotto un vetro e forzato la porta posteriore dove i carabinieri, intervenuti sul posto a seguito della denuncia, hanno rilevato i segni dello scasso.

La cappella si trova nella zona nord di Saline, in un posto isolato, e ciò, con ogni probabilità, ha favorito i malviventi che hanno potuto agire del tutto indisturbati, probabilmente nel cuore della notte.

L’episodio ha scosso i fedeli della comunità. La gente da queste parti è molto devota alla propria Madonna e i monili con cui l’avevano omaggiata rivestono un significato che va ben oltre il semplice valore materiale.

Indagini sono attualmente in corso ad opera della Compagnia di Melito Porto Salvo, diretta dal capitano Onofrio Panebianco. Al momento non sono stati riscontrati indizi utili per poter risalire ai responsabili del furto.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, ed ideatore insieme a Nino Pansera della testata ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Marketing Manager in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!