Minniti (Prc): “Fogna a cielo aperto in c.da Cristì, rischio igienico-sanitario per gli abitanti”

Minniti (Prc): “Fogna a cielo aperto in c.da Cristì, rischio igienico-sanitario per gli abitanti”

Fogna in c.da Cristì (RC)

Da almeno cinque anni, una fogna a cielo aperto scorre nella frazione Vinco di Reggio Calabria, minacciando la salute delle oltre venti famiglie che vivono in contrada Cristì.
Malgrado gli innumerevoli sopralluoghi, le segnalazioni e, di recente, anche gli esposti alla magistratura, per via dell’assenza delle pompe di sollevamento un rivolo maleodorante lambisce le abitazioni, infiltra le condutture dell’acqua potabile e i terreni coltivati, scava l’unica via di accesso alla zona e rischia di far franare alcune opere murarie.

Una situazione simile a quella delle periferie di Calcutta, con la quale i cittadini di Vinco sono costretti a coesistere nell’insensibilità totale del Comune.  Infatti, l’impianto di contrada Cristì non risulta nemmeno ultimato e né tanto meno consegnato da Palazzo San Giorgio alla società di gestione del ciclo della depurazione e delle fognature, Acquereggine. Una cloaca, insomma, che seguita a fluire placida e indisturbata e su cui si gioca a scaricabarile sulla pelle dei cittadini-utenti, che rischiano di ammalarsi e, nonostante ciò, continuano a pagare regolarmente le tasse dovute.

Al Comune si chiede un atto di responsabilità, inserendo nel prossimo Bilancio i fondi adeguati per realizzare le pompe di sollevamento e portare a termine i lavori dell’impianto, oppure chiedendo che tale opera rientri tra quelle finanziabili dal “Decreto Reggio”. La salute degli abitanti di Vinco non può attendere ulteriormente.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!