Locride, tre arresti per sostanze stupefacenti

Locride, tre arresti per sostanze stupefacenti

Tre arresti per spaccio di sostanze stupefacenti nei comuni di Bovalino ed Ardore.

Nella nottata odierna, la Polizia di Stato, a termine di una complessa attività condotta nei Comuni di Bovalino e Ardore nell’ambito della prevenzione e repressione di tutte le attività illecite che ruotano intorno al mondo delle sostanze stupefacenti, ha arrestato B.T., cl.93, studente, incensurato, M.A.T, cl. 87, commerciante con precedenti per droga e A.C., cl.82, commerciante, incensurato, colti nella flagranza del reato di coltivazione di sostanza stupefacente del tipo cannabis indica.

L’attività in argomento è stata originata dall’intensificazione dei servizi di controlli del territorio disposti dal Questore di Reggio Calabria, dott. Guido Nicolò Longo, a cui sono seguiti mirati servizi di osservazione ed appostamento da parte del personale del Commissariato di PS di Bovalino durante i quali, i poliziotti operanti avevano constatato la presenza di voci e luci all’interno di un fabbricato in cemento armato, sito in Ardore, apparentemente in disuso.

Gi agenti hanno colto sul fatto i tre uomini e posto sotto sequestro l’immobile che, diviso in due stanze, era stato allestito per la coltivazione industriale di sostanze stupefacenti. All’interno dei locali, difatti, sono state rinvenute e sequestrate nr.345 piante di cannabis indica in coltivazione su tavoli in legno, illuminate e climatizzate unitamente a diversi attrezzi ed apparecchiature per la coltivazione.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!