Locri (RC), nasce l’Associazione “Città balnerare Locride”

di Domenica Bumbaca

Un interesse comune quello degli imprenditori e operatori balneari: incentivare il turismo estivo. Così, in attesa che il piano spiaggia venga approvato, l’idea di formare un’associazione si è concretizzata. Mercoledì sera nella sede dell’Urban Center è nata “Città balneare della Locride.

L’assemblea composta da operatori turistici, professionisti, associazioni e  tecnici, ha inteso costituirsi e affidare l’incarico di rappresentanza a Gino Lascala, nominato presidente. Vicepresidente è stato eletto Carmine Cappuccio, segretario Rocco Sansotta e tesoriere David Bumbaca. Cariche che si giungono a tutti gli altri soci che faranno parte della neo associazione. “Città Balneare”, con un proprio statuto ben definito, raggrupperà i gestori delle  attività operanti nel tratto di litorale del  comune di Locri e  i soggetti   interessati  ad avviare iniziative economiche, culturali, sociali, ricreative.

L’ associazione rappresenterà  con un’unica voce, le istanze delle attività turistiche della costa della città, dei bisogni dei cittadini,  attraverso  il dialogo  con  l’Amministrazione Comunale e con  gli altri  Enti pubblici,  aprendo un tavolo di concertazione continuo. “Tra gli obiettivi primari – affermano i presenti- ci sarà l’’attivazione di sinergie tra i singoli stabilimenti per migliorare la qualità dei servizi ai bagnanti e ai cittadini; la creazione di un marchio d’impresa denominato “Lidi blu di Epizefiri ”, la collaborazione  con alberghi e ristoranti e lo sviluppo di una specifica strategia di marketing e di promozione in comune”.

Una realtà che si prefigge di impegnarsi affinché gli stabilimenti che hanno aderito possano dotarsi di impianti fotovoltaici, avviino la raccolta differenziata, abbattano le barriere architettoniche, realizzino le giornate ecologiche per la pulizia dei fondali e delle spiagge in collaborazione con istituzioni  e con le associazioni ambientalistiche quali  Arcipesca,  Legambiente,  WWF  Cronos. Tra gli interessi del gruppo c’è la situazione delle spiagge  libere da affidare in concessione specifica alle associazioni senza scopo di lucro, con finalità sociali e aggregative in special modo ai giovani, la visione di progetti innovativi proposti all’Ufficio Demanio di Locri ma ancora non valutati; priorità assoluta viene data alla regolamentazione del piano spiaggia.

A tal proposito all’incontro di mercoledì ha partecipato anche il sindaco Francesco Macrì, raggiunto poi dall’assessore Domenico Romeo.

Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!