Locri (RC), Leali alla città non aderisce a proposta di Francesco Macrì

leali alla città

Questo post é stato letto 21230 volte!

leali alla città
leali alla città

Il movimento civico “leali alla città” in merito alla nota stampa diffusa dai quotidiani locali che riportavano dell’iniziativa del confronto – dibattito pubblico tra i  candidati a Sindaco della città di Locri, , interviene manifestando la propria contrarietà alla proposta avanzata dal primo cittadino, nonché candidato, Francesco Macrì.

Apprendiamo, tuttavia, con viva soddisfazione che Francesco Macrì dopo circa 4 anni, 11 mesi e 25 giorni riscopre la via del dialogo e del confronto diretto con i cittadini, cosa che ha sempre evitato durante la legislatura. Viceversa, gli esponenti del nostro movimento non si sono mai sottratti al pubblico confronto con i cittadini, ed in particolare il  nostro candidato a sindaco Giovanni Calabrese, nel corso di questi anni,  ha sempre discusso  e condiviso apertamente con tutti  le problematiche della città.

Il movimento civico “leali alla città” considera opportuno che ogni confronto- dibattito debba essere organizzato da soggetti terzi ed imparziali e non da candidati alla carica di primo cittadino, come invece è stato fatto da Francesco Macrì che, oggi, nella sua strana concezione della democrazia ritiene di essere titolato a nome di tutti a stabilire modalità e tempi della competizione elettorale.

La capacità di dialogo con la gente, la disponibilità all’ascolto sono doti più o meno connaturali a singoli candidati alla carica di Sindaco che non possono certamente essere improvvisate per bieche esigenze elettorali. Il movimento “leali alla città”, nel corso di questi cinque mesi di campagna elettorale,  non si è mai tirato indietro ogni qualvolta c’è stata la necessità di parlare e confrontarsi con altri, ma non condivide il modo in cui si è proposto tale dibattito che oggi, appare quanto mai inopportuno e pressoché volto ad ingenerare ulteriore confusione e diatriba in un momento così delicato dal clima politico poco sereno.

Il movimento, pertanto, manifesta la sua perplessità su tale evento, ribadendo, che sarebbe stato opportuno, condividere piuttosto che imporre con consueta arroganza, una iniziativa similare che più che un confronto pubblico tra candidati appare, per come proposto, un mero “scontro rusticano”.

Tuttavia, non mancheranno in questi giorni le occasioni di confronto tra i candidati, anche attraverso l’ausilio delle emittenti televisive locali, nelle quali sono già in programma altri incontri.

Al contempo, continua la campagna elettorale della lista n. 4 “leali alla città” con Giovanni Calabrese candidato a sindaco, con le proprie iniziative e con i confronti quotidiani con i cittadini. Ne sono testimonianza le tante conferenze programmatiche organizzate nella propria sede, cui hanno partecipato numerosi sostenitori, gli interventi ed i confronti con altri candidati all’interno delle trasmissioni televisive locali, e le manifestazioni di propaganda elettorale organizzate in città, come l’evento svoltosi domenica pomeriggio sul lungomare di Locri, nell’area parco giochi.

Manifestazione che ha riscontrato un forte consenso della cittadinanza che si è soffermata ad interloquire con tutti i 16 candidati a consigliere comunale e con il candidato a Sindaco, Giovanni Calabrese. La serata di domenica sera ha rafforzato le idee e i progetti che il movimento intenderà portare avanti, sempre attraverso la condivisione, la compartecipazione della città e dei suoi cittadini.

Soddisfazione, dunque, esprime Giovanni Calabrese, per la campagna elettorale messa in atto e che ha, da gennaio, illustrato le linee guida, il programma, nonché fatto conoscere tutti i candidati, organizzando un piano di comunicazione elettorale con massima serietà e rispetto del cittadino, malgrado qualcuno, approfittando del proprio ruolo, ha cercato con tutti i mezzi, di oscurare le attività altrui.

Il popolo locrese, a parere del movimento civico, non ha bisogno, in questo periodo, di assistere a scontri ostili ma a confronti sereni, pacati e costruttivi. Purtroppo l’obiettivo di qualcuno è volto ad accendere polemiche sterili e non a programmare un percorso culturale e civico per Locri.

Questo post é stato letto 21230 volte!

Author: Cristina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *