Lettere, Statale 106 ovvero statale della morte

Lettere, Statale 106 ovvero statale della morte

Volevo richiamare l’attenzione  di questo giornale sulla  SS. 106 e sulla grave situazione della galleria  che attraversa il promontorio di Bova Marina , che si presenta orribilmente buia.

Ribadisco che  questo tratto di strada è il percorso obbligatorio per  attraversare la costa Ionica.

Ci sono alcuni passaggi obbligatori nell’amministrazione di un  bene pubblico, ma volutamente non attentamente considerate:

progettazione, realizzazione dell’opera, amministrazione, manutenzione, osservazione degli adeguamenti.

Stante cosi le cose ci si ricorda a disgrazia avvenuta,andando a trovare poi le responsabilità.

Un domani  si potrà domandare di chi fosse la colpa.

Mi domando se la cittadinanza debba sempre subire l’inerzia di chi di competenza. Queste sono alcune  osservazioni di un cittadino che nella calda estate  percorre con  l’ansia le vie  della nostra terra.

Statale 106 ovvero statale della morte.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!