Il Consigliere Bernardo Russo risponde alle affermazioni di Saverio Zuccalà

Il Consigliere Bernardo Russo risponde alle affermazioni di Saverio Zuccalà

Bernardo Russo

“Sono abituato a rispondere con rispetto ed elencando fatti concreti, alle critiche che qualche volta mi vengono rivolte da avversari politici. Critiche legittime, se inserite nel quadro di un confronto politico corretto ed improntato alla verità dei fatti.

Non pretendo di avere la classica bacchetta magica, quando elenco interventi e circostanze che caratterizzano da anni la mia azione politica, ma non sopporto falsità, mistificazioni e travisamenti di progetti che hanno come unico obiettivo lo sviluppo del territorio dove sono nato, cresciuto e vivo tutt’ora, e che ho l’onore di rappresentare nell’ambito dell’attuale mandato politico alla Provincia di Reggio Calabria”.

Risponde così il consigliere provinciale de “I Socialisti” Bernardo Russo dopo il nuovo, e ripetuto attacco da parte dell’ex sindaco di San Lorenzo ed attuale Presidente del “Comitato per i diritti di San Lorenzo” Saverio Zuccalà.

“Se di «attacchi personali» dobbiamo parlare sono quelli, a mio modestissimo parere, che ho ricevuto nella nota di Zuccalà. Non è mia abitudine usare toni arroganti contro chiunque, tantomeno mi risulta di aver fatto passerelle elettorali in prossimità di competizioni elettorali, giacché il mio impegno è stato sempre massimo, non solo nell’arco dell’attuale mandato politico provinciale, ma anche nella mia lunga e proficua carriera di amministratore locale.

Non ritengo di aver delegittimato nessuno, e la prova sta nel fatto che in politica non ho nemici, ma dato che Zuccalà rievoca cose passate gli vorrei ricordare che quando fu delegittimato con un ricorso da parte della minoranza nel corso della sua prima esperienza politica, fui proprio io a stargli vicino, a difenderlo da inusitati attacchi ed a solidarizzare con lui.

Quanto alla mia ‘presunta variabile personalità politica’ vorrei precisare che sono sempre stato un uomo di sinistra, eccetto brevi rarissime occasioni.

Per quanto riguarda lo svincolo sulla SS106, ricordo, che  proprio nel periodo in cui ero Sindaco sollecitai la Regione e l’Amministrazione provinciale dell’epoca affinché il progetto venisse realizzato; purtroppo senza ricevere nessuna risposta. Oggi, al contrario, l’amministrazione di cui mi onoro di far parte, con delibera n. 247 dell’ 11 dicembre 2007, ha erogato un finanziamento di quasi seicentomila euro per costruire lo svincolo: opera, peraltro, già appaltata.

Inoltre, sulla, fino ad allora, ipotetica strada a scorrimento veloce S.Pantaleo marina, è con il sottoscritto, come primo cittadino di San Lorenzo, che un semplice tracciato appena segnato è diventato un’opera cantierabile grazie ad un finanziamento regionale di circa 312 mln di lire recepito con la delibera del Comune di San Lorenzo n. 122 del 31 ottobre 1989.  Il completamento di questa arteria risulta ora inserito nel piano triennale delle OO.PP. della Provincia, con due finanziamenti: di 1 mln e mezzo di euro per il 2012, e 2  mln di euro per il 2013, ed il preliminare progettuale già completato.

Non credo, da consigliere provinciale, di aver accolto malamente o respinto le richieste del dr. Saverio Zuccalà, come l’ultima risalente allo scorso mese di settembre, inerente  “l’adesione dela Giunta provinciale all’istanza di riconoscimento della Medaglia d’oro al valor militare al Comune di San Lorenzo, e la Costituzione del Comitato per celebrazioni del 150° anniversario dello sbarco di Garibaldi a Melito Porto Salvo”.

Eventi nei quali i cittadini di San Lorenzo e quelli di Bagaladi parteciparono con impegno e sacrificio, esibendo vicende eroiche che lo stesso Zuccalà riporta in un volume dedicato a quei fatti. E’ mia intenzione, quindi, chiudere definitivamente questa sterile quanto inutile polemica, invitando il dr. Saverio Zuccalà, a Bova Marina, il prossimo 13 marzo, alle celebrazioni indette, per i 150 anni dell’Unità d’Italia, dalla Provincia di Reggio Calabria e dall’Università per la Terza età e per il tempo Libero della Bovesia – Area Ellenofona, che si concluderanno con il concerto della Fanfara dei Bersaglieri”.

Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!