I Borghi Solidali visitano l’Italia

I Borghi Solidali visitano l’Italia

eadv

borghi solidali

borghi solidali

L’Agenzia dei Borghi Solidali continua il suo viaggio di testimonianza del progetto, dopo i recenti riconoscimenti di apprezzamento di Bolzano, Verona e Torino, l’ABS parteciperà alla prima edizione di Fa’ la cosa giusta” Sicilia, fiera del consumo critico e stili di vita sostenibile, in programma a Palermo il 19-20-21 ottobre prossimi, ai Cantieri culturali della Zisa nell’ambito della categoria Viaggiare. Che cos’è Fa’ la cosa giusta!?In questo caso é la Sicilia che si propone come luogo di incontro e scambio per tutti i cittadini e le realtà territoriali  desiderose di vivere secondo criteri di sostenibilità sociale, economica e ambientale. Prodotti, idee e progetti per SCEGLIERE in modo consapevole e responsabile, in un momento piu’ che mai opportuno in cui si  tende ancora a far prevalere politiche economiche speculative che non tengono conto del valore sociale delle merci e dei comportamenti.

Grande entusiasmo ha suscitato la partecipazione alla manifestazione “A Torino con il Sud”, organizzata da Fondazione con il Sud, co-finanziatore del Progetto, dove l’Agenzia ha esposto manufatture in legno e tenuto laboratori tematici ai ragazzi delle scuole torinesi svelando alcuni trucchi di questo antico mestiere di intagliatore.
Due giornate intense, quelle del 28 e 29 settembre, in cui in tantissimi erano ad ammirare l’operato degli artigiani Carmelo Toscano e Girolamo Stelitano, accompagnati e sostenuti nell’allestimento dello stand da Francesca Flachi, Veronica Spinella e Pasquale Spinella. “E’ stata una bella esperienza – riferiscono gli artigiani – per noi, potere insegnare la nostra arte ai ragazzi e’ stata una grande soddisfazione. Solo trasmettendo queste passioni è possibile far continuare a vivere le nostre tradizioni secolari che accompagnano la zona grecanica”.

Al festival internazionale dei giochi di strada, dal 21 al 23 settembre, a Verona, l’Agenzia dei Borghi Solidali ha preso parte alla decima edizione del Tocatì insieme all’associazione “Fossatesi nel Mondo”. In tantissimi si sono dimostrati interessati, curiosi di conoscere da vicino il gioco dei rrumbuli e gli altri giochi peculiari dell’area grecanica. Il successo e’ stato tale che i visitatori si sono sbilanciati in promesse di viaggi da compiere nella nostra amata terra, ansiosi di conoscere le nostre tradizioni, la cucina tipica e le straordinarie bellezze paesaggistiche che vanno dall’Aspromonte fino al mare.

Una delle innovazioni culturali portata avanti in questi due anni di progetto dai Borghi Solidali è stata la formula del sabato letterario che, per la prima volta, su richiesta, ha varcato i confini regionali. Infatti, questo appuntamento, sinomino di letteratura e delle nostre tradizioni linguistiche, ha creato un ponte di congiunzione tra l’area grecanica e la città di Bolzano. La “Festa Calabra”, organizzata da Borghi Solidali in collaborazione con Arci, ha visto come grandi protagonisti i poeti grecanici Gianni Favasuli e Salvino Nucera. “Un grazie particolare – dice Veronica Spinella di Borghi Solidali che ha introdotto l’incontro al Centro Pippo Parco Petrarca di Bolzano – ai ragazzi dell’Arci che hanno dato l’opportunità di esportare i nostri Sabati letterari. Accoglienza e ospitalità sono state le parole d’ordine di questi giorni passati assieme”.
Davanti ad un pubblico numeroso, Favasuli e Nucera hanno incantato con i loro versi e la loro musica, portando un pezzo di cultura di Calabria al Nord.  La Calabria ha ripagato Bolzano dell’accoglienza con i suoi prodotti tipici grecanici: la degustazione a cura di Carmelo Toscano è stata, infatti, particolarmente apprezzata.

Category Reggio Calabria

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!