Gioffré e Minniti (Prc): “Con Morabito le sinistre possono tornare a vincere”

Gioffré e Minniti (Prc): “Con Morabito le sinistre possono tornare a vincere”

fds

La maggior parte dei cittadini, tra quelli intervistati nel sondaggio pubblicato sul Sole 24 Ore, reputa positivo l’operato del Presidente della Provincia di Reggio Calabria Giuseppe Morabito e sarebbe disposta a riconfermarlo alla guida di Palazzo Foti. E’ un dato estremamente significativo, che premia il lavoro svolto  da Morabito, dalla Giunta provinciale e la maggioranza in Consiglio. I risultati conseguiti in questi cinque anni di buona e virtuosa amministrazione, incentrata sulla trasparenza, la legalità, la difesa dell’ambiente e il sostegno ai soggetti più deboli, sono stati percepiti dai cittadini come segnali di rottura col passato e di controtendenza rispetto a ciò che avviene in altri enti locali, a partire dal Comune di Reggio.

Un’amministrazione, quella diretta da Morabito, che non solo vanta conti in regola e non è costretta a sviare centinaia di creditori, ma è riuscita ad attuare il programma elettorale del 2006. In questi anni è stato svuotato il bacino della precarietà interna e si è proceduto alla stabilizzazione di tutti gli lsu-lpu. I movimenti e le associazioni hanno trovato nella Provincia un fermo alleato nella lotta contro il ponte sullo Stretto, la centrale a carbone di Saline e gli altri ecomostri, e per la tutela del paesaggio e i diritti degli animali. Il fronte antindrangheta ha visto Palazzo Foti sempre in prima linea, sia nel campo della promozione di una controcultura opposta alla mentalità mafiosa, sia nella aule dei tribunali, dove la Provincia si è costituita parte civile e chiesto ai clan il risarcimento dei danni. La Provincia è stata punto di riferimento per chi ha voluto supportare il consumo critico, il rilancio dell’agricoltura di qualità e di una sana imprenditoria, la difesa dei lavoratori e delle minoranze, la valorizzazione degli artisti locali, dei beni culturali, il cinema e il teatro, il ripudio del razzismo e l’intolleranza. Crediamo di aver fatto in questi cinque anni “cose di sinistra”.

Come esponenti del Prc lo abbiamo detto da tempo, quando ancora le urne erano lontane: Morabito ha tutti i requisiti politici e morali per ripresentarsi agli elettori. Se alcune forze del centrosinistra non sono davvero agitate da istinti autolesionisti e suicidi, non sono in campo altre alternative credibili. Alternative che, di certo, non possono essere rappresentate da chi il ruolo di Presidente l’ha già ricoperto, ma con le destre, ed ha cambiato più partiti che maglie di lana. Con Morabito si può tornare a vincere, realizzando un nuovo programma avanzato e una coalizione dai confini certi, incentrata su candidature dal profilo etico irreprensibile. La rimodulazione della Giunta provinciale deve essere un atto propedeutico a questi obiettivi, valorizzando le forze politiche e i soggetti che non hanno alcun tentennamento nello schierarsi a fianco delle sinistre e contro lo sfascio operato dal Pdl a Reggio e in Calabria.

Santo Gioffré,
Assessore provinciale alla Cultura

Omar Minniti,
Consigliere provinciale Prc

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!