Duisburg, difesa Strangio chiede di sentire testimoni

Duisburg, difesa Strangio chiede di sentire testimoni

Una raffica di richieste e’ stata avanzata ai giudici della Corte d’Assise di Locri dagli avvocati Carlo Taormina ed Antonio Russo, difensori di Giovanni Strangio, ritenuto l’ideatore della strage di Duisburg.

Strangio e’ imputato con altre 13 persone nel processo in corso a Locri per la faida di San Luca culminata nella strage di Duisburg compiuta nel giorno di ferragosto del 2007. I due legali hanno chiesto ai giudici di sentire la fidanzata di Luca Riontino, arrestato in Olanda poco dopo la cattura di Strangio. La ragazza dovrebbe riferire ai giudici di un viaggio fatto da Strangio il 10 agosto del 2007 dalla Germania all’Olanda. La circostanza, secondo i difensori, e’ ritenuta rilevante perche’ dal processo e’ emerso che Strangio fu notato nei pressi del ristorante ‘Da Bruno’, dove fu compiuta la strage, nei giorni precedenti a quello di ferragosto.

Taormina e Russo hanno anche chiesto di poter sentire un giornalista tedesco che ha scritto alcuni articoli sulla strage. Nel primo si fa riferimento ad un meccanico tedesco che, poco prima della strage, sarebbe passato nei pressi del ristorante. Un secondo articolo fa riferimento ad un collaboratore di giustizia secondo il quale la strage di Duisburg non rientrerebbe nella faida di San Luca ma sarebbe scaturita da uno scontro interno alla cosca dei Pelle-Vottari.

Il pubblico minitero interverra’ nell’udienza di domani sulle richieste avanzate dai due avvocati e successivamente ci sara’ la decisione dei giudici. (ANSA)

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!