Consiglio comunale pirotecnico a Placanica

Consiglio comunale pirotecnico a Placanica

centro-storico-placanica

centro-storico-placanica

Placanica, consiglio comunale di fine anno scoppiettante. L’ultima seduta, 30 dicembre 2013, del civico consesso placanichese si è aperta con l’incalzante polemica tra Domenico Cirillo, consigliere di maggioranza, che da maggio si è costituito gruppo autonomo, e il Sindaco in carica Condemi, sulla mancata presa d’atto delle dichiarazioni di Cirillo nel consiglio precedente.

Ma sono le dichiarazioni dell’ex sindaco Mario Clemeno a sconvolgere i presenti. Dopo mesi durante i quali parte della maggioranza accusava l’amministrazione precedente di debiti superiori ad 1 milione d’euro, il consigliere Clemeno attraverso una concisa e breve analisi ha precisato che gran parte delle somme sono imputabili all’amministrazione Condemi << nel 2007 appena insediatasi la mia amministrazione ha dovuto prendere atto di un pignoramento di oltre 300 mila euro,  per una vertenza risalente all’amministrazione Condemi; centinaia di migliaia di euro, invece, sono imputabili a parcelle legali e parcelle a professionisti vari, tutte riconducibili a attività risalenti all’amministrazione Condemi.

Ad aggravare la situazione  economica del comune sono stati gli interventi normati che hanno giustamente imposto, l’eliminazione dal bilancio di tutte quelle partite attive che non sarebbero state più incassate dal comune: mi riferisco ai mancati introiti inerenti al servizio idrico e ai rifiuti soliti urbani che per incuria amministrativa, e intervenuti termini prescrizionali, oggi non possono essere più recuperati da questo Ente, stiamo parlando di cifre superiori a 500 mila euro. L’attuale Sindaco si assuma la responsabilità di debiti in grande parte risalenti ai suoi due mandati precedenti >>.

Cirillo ha poi voluto riprendere la parola << i dati preoccupanti che scaturiscono da questo consiglio, rafforzano ulteriormente la mia posizione, quando mi sono allontanato dal gruppo di maggioranza, un gruppo rappresentato da un sindaco che ad oggi risulta causa della situazione deficitaria di questo comune. Con riserva di analizzare con maggiore precisione tutta la documentazione relativa ai debiti individuati, sarà mio dovere indagare e informare la cittadinanza, per amore di verità e trasparenza>>.

Il capogruppo di minoranza Mario Clemeno ha infine consegnato un documento al segretario nel quale si sottolineava << in relazione alle dichiarazione del sindaco Condemi con le quali, nel precedente consiglio, annunciava che non avrebbe più inserito all’ordine del giorno “comunicazioni del sindaco e dei consiglieri” mi allontano da questo consiglio astenendomi dalla partecipazione anche per i prossimi, fino a quando non sarà individuato un rimedio che ristabilisca la democrazia in questa aula>>.

Il consigliere di maggioranza Domenico Cirillo ha poi concluso <<in segno di protesta abbandono l’aula. Per la prima volta nella storia del Comune di Placanica il sindaco ha tolto ai consiglieri la possibilità di dare esecuzione al legittimo mandato popolare, impedendo il confronto dialettico all’interno del consiglio comunale>>. Cirillo ha poi ricordato che <<l’attuale Sindaco Condemi per analoghi motivi, qualche anno prima nelle file della minoranza, per la mancata previsione del punto all’ordine del giorno “ comunicazioni del sindaco e dei consiglieri”, ha lasciato il consiglio comunale in segno di protesta! Un pò di coerenza non farebbe male!>>.

Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!