Concluso il Corso Biennale di Tecnico in Acustica ambientale

Concluso il Corso Biennale di Tecnico in Acustica ambientale

acusticambientale

acusticambientale

Con la cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione, si è conclusa venerdì scorso a Reggio Calabria la prima edizione del Corso di alta specializzazione per “Tecnico competente in acustica ambientale”, promosso e realizzato dall’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Calabria (Arpacal) e dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Reggio Calabria.

Il corso, di durata biennale, ha avuto una connotazione espressamente pratica, articolata in una serie di moduli comprendenti, oltre la parte teorico-pratica, anche una parte di esercitazioni sul campo, con misure e relazioni tecniche svolte in affiancamento a tecnici competenti.

Tutte le attività sono state, quindi, finalizzate a far acquisire ai professionisti laureati specifica ed elevata professionalità nel campo dell’acustica ambientale, fornendo quel bagaglio di conoscenze, esperienze, nonché il punteggio necessario, per il riconoscimento da parte della Regione Calabria – Dipartimento Politiche dell’Ambiente, della qualifica di Tecnico competente in acustica ambientale con conseguente iscrizione nel relativo elenco regionale ai sensi della D.G.R. 6 ottobre 2008 n. 722.

arpacal-ordine-ingegnerirc

arpacal-ordine-ingegnerirc

Il direttore generale dell’Arpacal, dr.ssa Sabrina Santagati, intervenendo alla cerimonia conclusiva, ha voluto manifestare “il proprio ringraziamento ai docenti e ai giovani professionisti per l’eccellente esito del corso, frutto di una stretta ed efficace cooperazione tra i due enti, realizzato nell’ambito di un apposito protocollo di intesa sottoscritto nel 2011”. Santagati, inoltre, ha ricordato che per consentire l’attuazione del corso, l’Arpacal ha messo a disposizione il proprio personale tecnico qualificato, proveniente dai diversi Dipartimenti provinciali, nonché la strumentazione tecnica necessaria. “La legge istitutiva dell’Arpacal  – ha proseguito la Dr.ssa Santagati – assegna all’Agenzia compiti di prevenzione in campo ambientale anche mediante programmi di divulgazione e formazione tecnico scientifica; in tale ottica, la politica che la nostra Agenzia persegue è mirata all’attivazione di strumenti di collaborazione con altri Enti e con privati, per accrescere le competenze scientifiche e integrare le attività in materia di prevenzione e protezione dell’ambiente”.

“Il Corso per Tecnico competente in acustica ambientale – ha affermato invece il Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Reggio Calabria, l’Ing. Francis Cirianni  – ha dato l’avvio ad un efficace percorso di collaborazione e condivisione di conoscenze tra l’Arpacal e l’Ordine, ed è stata una delle poche qualificate opportunità di formazione-specializzazione professionale attuata in Calabria e realizzata in affiancamento a docenti esperti in materia e già riconosciuti tecnici competenti in acustica ambientale”.

Hanno partecipato alla giornata conclusiva, oltre all’Ing. Francis Cirianni e alla Dr.ssa Sabrina Santagati, anche l’Ing. Antonio Cappellini, Responsabile Scientifico del Corso, e l’Arch. Paolo Cuzzocrea, Coordinatore del Corso. Quest’ultimo ha voluto ringraziare “i giovani corsisti, per la costanza e l’impegno profuso nei due anni di durata dell’esperienza, nonché tutti i docenti dell’Arpacal, dell’Ordine e dell’Università Mediterranea per la disponibilità dimostrata e la grande competenza tecnico-scientifica che, con grande entusiasmo, hanno voluto trasmettere ai giovani professionisti – aspiranti tecnici-competenti in acustica”.

Alla cerimonia conclusiva sono stati presenti molti professionisti iscritti all’Ordine degli Ingegneri di Reggio Calabria, nonché tutti gli iscritti e molti docenti del corso: l’Ing. Roberto Talia, il Funzionario Yvon Salvatore Torre, l’Ing. Pietro Capone, l’Ing. Nicola Miglino, l’Avv. Pino Lucia, l’Ing. Vincenzo Barone, l’Ing. Domenico Colicchia; presente anche l’Ing. Emilio Rosignuolo, Direttore del Dipartimento Provinciale Arpacal di Cosenza, che ha sempre incoraggiato e sostenuto l’iniziativa.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!