Cinema e mostre fotografiche: nuove iniziative di promozione turistica per il Parco dell’Aspromonte

Cinema e mostre fotografiche: nuove iniziative di promozione turistica per il Parco dell’Aspromonte

aspromonte

aspromonte

La fotografia e il cinema per raccontare l’identità di un popolo, parlare della storia, delle tradizioni, della cultura di un territorio ma soprattutto come strumenti di promozione turistica.

Il Parco nazionale dell’Aspromonte ha deciso di partecipare alla realizzazione di due importanti progetti culturali che contribuiranno a valorizzare e promuovere a livello nazionale l’immagine del territorio aspromontano.

Nel mese di ottobre sarà realizzata a Bova una suggestiva mostra fotografica che illustrerà il lavoro di ricerca realizzato in Calabria dal prof. Gerard Rohlfs, famoso filologo, linguista e glottologo tedesco, autore di un testo fondamentale come il Dizionario dialettale della Calabria.

“Per oltre 60 anni Rohlfs ha visitato gli angoli più remoti della Calabria, armato di macchina fotografica e con montagne di schede raccolte in scatole per scarpe” ha dichiarato il prof. Antonio Panzarella, curatore della mostra fotografica. “Rohlfs – continua Panzarella – rimosse il disprezzo che per lungo tempo aveva ghettizzato la comunità grecanica. Ma soprattutto – continua – dimostrò la suggestiva ipotesi della continuità fra le parlate grecaniche dell’Aspromonte e del Salento con l’arrivo in Calabria dei primi colonizzatori greci”.

La mostra sarà articolata in oltre cento fotografie stampate in grande formato. “Davanti ai nostri occhi – ha dichiarato il vicepresidente dell’Ente Parco, Antonio Alvaro, che ha voluto fortemente la realizzazione di questa mostra – sfileranno i rappresentanti di un mondo contadino nei loro ambienti e con gli strumenti del loro lavoro, fermati nei loro costumi tipici e negli atteggiamenti che testimoniano la classe sociale di appartenenza”.

Il mese di ottobre vedrà inoltre l’Aspromonte e il Parco protagonisti a Roma grazie a una mostra fotografica che per una settimana sarà allestita nel suggestivo scenario dell’Ara Pacis. L’esposizione ospiterà foto del territorio del parco e immagini di scena del film “Aspromonte”, realizzato con la partecipazione dell’Ente Parco.

L’iniziativa, che si inserisce all’interno della programmazione di “Roma InConTra”, prevede anche la realizzazione di una puntata televisiva di Sky dedicata al tema “Cinema e Turismo”.

“Il cinema – ha dichiarato Antonio Alvaro – è un moltiplicatore eccezionale di visibilità per un territorio. Le statistiche – ha aggiunto il vicepresidente del Parco – evidenziano ad esempio che il film “Basilicata coast to coast” ha costituito un fortissimo strumento di promozione turistica per la Basilicata che grazie al successo del film diretto e interpretato da Papaleo ha beneficiato di un interesse e di una visibilità turistica molto ampia. L’obiettivo del Consiglio direttivo del Parco dell’Aspromonte – ha concluso Antonio Alvaro – è di sfruttare questi eventi culturali per mettere in moto una efficace operazione di marketing per il nostro territorio e i comuni del Parco”.

Category Reggio Calabria

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!