Caulonia Marina, workshop su Micro e Piccole Imprese

Caulonia Marina, workshop su Micro e Piccole Imprese

“I contratti di Rete nelle Micro e Piccole Imprese, una alleanza per
diventare grandi”: questo il tema di fondo del workshop tenutosi
venerdì 30 ottobre presso l’Associazione F.O.C.S. a Caulonia Marina,
con al centro l’esperienza del  progetto R.E.A.L., Rete delle
Eccellenze Agroalimentari della Locride.

L’incontro, che di fatto sanciva la chiusura del medesimo progetto, ha rappresentato l’occasione per approfondire lo strumento del Contratto di Rete, valutandone esperienze e prospettive di crescita, grazie anche al confronto con le esperienze di successo di altri territori.

Sono intervenuti, nello specifico, oltre al Presidente del Contratto di Rete R.E.A.L., Stefania Condelli, il Direttore dell’Agenzia Formativa
F.O.C.S., Nicola Ritorto, i quali hanno sottolineato i punti di forza
del progetto, evidenziando l’importanza di questa formula di
aggregazione tra imprese; a seguire, il presidente di Agriturist
Calabria, Gabriella Martilotti,  ha parlato della situazione riscontrata
nella provincia di Cosenza e di quelle che possono essere le strategie
di sostegno a tali progetti, considerati molto innovativi e capaci di
sviluppare al meglio le potenzialità del territorio.

È stata chiarita, inoltre, l’importanza di un’impresa moderna che sia multifunzionale, capace di rispondere alle molteplici nuove esigenze del cliente, sottolineando la volontà di Agriturist di dar vita ad un Contratto di Rete anche nell’ambito agrituristico. Ha proseguito, poi, l’Avvocato Medei, esperto dei contratti di rete e di internazionalizzazione, il quale ha rilevato i vantaggi di tale tipologia di fare impresa, illustrando la situazione esistente nelle Marche, dove al 2015 sono presenti  427 aziende riunite in Contratti di Rete, di cui 4 su 5 sono micro o piccole imprese; tali dati dimostrano che lo strumento del Contratto di Rete può essere  sfruttato per aggregare categorie merceologiche diverse e progetti più complessi, confermandone le funzioni aggregative ed innovative.

A conclusione dei lavori, è intervenuto il dr Antonio Carbone,
Dirigente del Dipartimento Sviluppo Economico, Lavoro, Formazione e Politiche Sociali della Regione Calabria, il quale ha sottolineato
ancora una volta l’importanza del progetto, presentato nel 2011, il
quale ha contribuito concretamente a sviluppare l’aggregazione tra
imprese; in tale ottica, è fondamentale capire che il fare sistema può
essere davvero uno stimolo alla crescita ed allo sviluppo, ricordando
che, pur mantenendo la propria identità, insieme può essere più
semplice affrontare nuovi mercati e nuovi obiettivi.

francesca

autore e collaboratore di ntacalabria.it

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!