Calabria Etica, bando per contributi alle vittime della criminalità e dell’usura

Calabria Etica, bando per contributi alle vittime della criminalità e dell’usura

La Fondazione regionale Calabria Etica, su incarico della Regione Calabria, concede contributi alle vittime della criminalità ed in materia di usura.

E’ stato pubblicato, infatti, il primo bando che da attuazione alla Legge Regionale del 16 ottobre 2008, n. 31 Interventi regionali in materia di sostegno alle vittime della criminalità e in materia di usura”. Attraverso questi specifici contributi, la cui erogazione è disciplinata da un apposito regolamento regionale, si intende venire incontro, con un sussidio economico, a tutti quei soggetti lesi da eventi criminosi, in modo che possano disporre di un minimo di aiuto per superare le difficoltà contingenti. Significativi sono gli interventi a favore delle associazioni ed organizzazioni antiusura che potranno beneficiare, sulla base di specifici progetti da loro elaborati, di risorse per svolgere attività di assistenza legale, psicologica ed informazione atte anche a prevenire e combattere il fenomeno dell’usura purtroppo diffuso anche in Calabria.

Il bando, ha tenuto conto delle norme in materia, delle direttive regionali ed ha recepito e fatto proprie le indicazione pervenute dal Coordinamento Regionale associazioni Antiraket della Calabria, confermando, tra l’altro, la persistente e proficua collaborazione con tali movimenti.

La Regione Calabria e Calabria Etica, pertanto, raccogliendo la sempre più crescente spinta proveniente dalla società civile e dai movimenti più sensibili a tali fenomeni, si sono fatte promotrici di questo bando attraverso il quale si vuole offrire non solo finanziamenti alle vittime ed alle associazioni e fondazioni antiusura, ma attraverso il finanziamento di progetti di informazione e sensibilizzazione su tali fenomeni, si vuole far prevalere accanto ai principi di natura economica, anche quelli di solidarietà, sottraendo in tal modo potenziali clienti al mercato illegale del denaro.

Le somme disponibili per il “Fondo Regionale di prevenzione del fenomeno dell’usura e di solidarietà alle vittime della criminalità e dei loro familiari” ammontano ad euro 1.400.000,00, e sono ripartite in due quote.

La prima quota è pari ad euro 700.000, di cui il 65%, è destinata per le attività di sostegno al credito, a cui possono accedere consorzi o cooperative di garanzia, denominati “confidi”, che operano sul territorio regionale ed abbiano costituito i fondi speciali antiusura. Il restante 35% è destinato alle vittime, ed in caso di morte, ai loro familiari che abbiano subito danni alle proprie attività.

La seconda quota pari ad euro 700.000,00, è destinata ad incentivare e sostenere le organizzazioni riconosciute che operano in tale settore, per la realizzazione di progetti diretti a dare informazione e sensibilizzazione sui fenomeni dell’usura e dell’estorsione, nonché costituirsi parte civile nei procedimenti penali, offrendo, altresì, assistenza legale.

E’ necessario che la vittima di reato per il quale si richiede contributo abbia presentato regolare denuncia e che venga attestata da parte della competente autorità la veridicità dei fatti denunciati.

“ L’iniziativa, – ha dichiarato il presidente Luigi Bulotta – si inserisce, nell’ambito degli interventi che Calabria Etica, in sinergia con la Regione Calabria, sta portando avanti nel campo della solidarietà sociale per dare un sollievo a quelle famiglie che, per varie cause, si trovano in situazioni di criticità. Si tratta di interventi che hanno l’obiettivo di creare nella nostra regione opportunità di sviluppo economico e sociale libero da condizionamenti illegali mediante la promozione di interventi di solidarietà diretti a prevenire e combattere i fenomeni della criminalità e dell’usura. Ciò consente di realizzare una più efficace strategia per la tutela delle vittime, la diffusione della legalità e la partecipazione alla vita civile della comunità regionale”.

Le domande per l’assegnazione dei contributi, devono pervenire alla Fondazione Calabria Etica, via G. Barrio, n. 42 – 88100 Catanzaro per posta a mezzo plico raccomandato o consegnate a mano entro il 29 ottobre per le associazioni e fondazioni ed entro il 30 novembre per le vittime della criminalità.

Il bando con la relativa modulistica è già disponibile sul sito della Fondazione  www.calabriaetica.org e sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione in data 13 agosto 2010 ed all’Albo dei Comuni capoluogo di provincia.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!