San Marco Argentano (Cs), consacrata la chiesa di Pianette

San Marco Argentano (Cs), consacrata la chiesa di Pianette

E’ stata consacrata alla Madonna la chiesa di Pianette di San Marco Argentano, diretta da don Gianfranco Lombardi. L’unzione con l’olio del crisma, che sancisce la fine dei lavori di costruzione della chiesa, durati oltre 20 anni, si è tenuta all’interno di una cerimonia ufficiale, domenica 8 agosto, alla presenza di S.E. Mons. Domenico Crusco, vescovo della diocesi di San Marco Argentano-Scalea, e del vicario della circoscrizione vescovile, Mons. Emilio Servidio.

La consacrazione della chiesa legittimerà anche la nascita della nuova parrocchia dedicata a Santa Maria Assunta. La consegna delle chiavi al parroco, la santa messa e la cerimonia con l’unzione delle pareti, delle colonne e dell’altare, fatto con l’olio misto a profumo che viene benedetto il Giovedì Santo nella Cattedrale di San Marco Argentano, avverrà alla presenza delle autorità politiche, civili e militari del luogo, oltre ai tantissimi fedeli che da oltre un decennio si ritrovano riuniti dentro le mura della costruenda chiesa e attorno alla figura di don Gianfranco Lombardi.

“Dopo tanti sacrifici, grazie al sostegno delle nostre istituzioni e del contributo di tanti fedeli – riferisce in una nota il parroco di Pianette – siamo riusciti a completare questa meravigliosa opera di credo e preghiera. Solo 50 anni fa, in questa zona esisteva un bosco di querce. Questa splendida comunità, non appena ne ha avuto l’occasione, ha saputo sposare il progetto di una chiesa che divenisse poi, per questo spicchio di territorio, un punto di aggregazione e conforto per tutti i quasi 1.200 abitanti che costituiscono la nostra parrocchia”. Sono tre, infatti, i comuni in cui ricade la giurisdizione della chiesa dedicata alla Madonna: San Marco Argentano, Roggiano Gravina e Santa Caterina Albanese. Tante le attività culturali, ludiche, sportive, sociali e politiche che si sono svolte in questi anni all’interno delle sale e degli spazi che la costruenda chiesa offriva ai suoi frequentatori. Gruppi di preghiera e giovanissimi credenti che, per le loro future attività, riceveranno nuova linfa e vigore da questo importante evento.

“Una giornata memorabile per la nostra comunità – ha dichiarato il residente assessore al bilancio del comune normanno, Federico Bruno – che legittima tutta la grande fede, l’impegno e la dedizione profusa, in questi anni di costruzione, dagli abitanti delle contrade interessate. Un ringraziamento particolare a don Gianfranco Lombardi che, con la forza del suo credo, del suo intuito e, soprattutto, della sua forza spirituale ha saputo guidare questi cittadini ad essere devoti fedeli, operatori di unione e costruttori di benessere. Una comunità che è sana nei suoi principi e nelle sue componenti, grazie al lavoro svolto da questo grande parroco che, come San Giovanni Bosco, ha fatto dell’accoglienza e del sostegno la sua filosofia di vita e il fondamento della sua opera pastorale”.

VALERIO CAPARELLI

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!