Brevi di cronaca da Reggio Calabria e dintorni

arrestato latitante calabrese

Questo post é stato letto 22250 volte!

carabinieri
carabinieri

Monasterace (RC), B.M., 50 anni, denunciava che ignoti, avevano tagliato nr. 50 piante d’ulivo, poste in un terreno, di proprieta’ della moglie.

Brancaleone (RC), ignoti avevano forzato la tastiera del bancomat installato all’esterno della banca Monte dei Paschi di Siena filiale di Brancaleone (RC), senza tuttavia riuscire a prelevare alcun importo e causando esclusivamente il danneggiamento dell’apparecchio.

Brancaleone (RC), D.A., 22 anni, autista Sda express courier, denunciava che, in Africo Nuovo (RC), lungo quella ss 106, due individui, con volto scoperto, a bordo di autovettura fiat grande punto, di colore nero, dopo averlo affiancato, gli avevano intimato insistentemente di fermarsi. Predetto riferiva di aver ignorato l’ordine dei malviventi, che lo avevano inseguito reiterando l’intimazione per circa 2 km, desistendo poi dall’intento, dandosi a precipitosa fuga per le vie circostanti.

– In Reggio Calabria, ignoti avevano incendiato autovettura fiat seicento, proprieta’ M.S., 45 anni.

– In Reggio Calabria, verificavasi incendio autovettura fiat seicento proprieta’ V.A.M.V., 51 anni.

Giffone (RC), P.F., 52 anni, rappresentante divisione infrastrutture e reti – macro area territoriale sud di Reggio Calabria della società Enel, denunciava che ignoti, asportavano da una linea area bassa tensione composta da tralicci in legno e cemento, 800 metri di cavi in rame.

Questo post é stato letto 22250 volte!

Author: Consuelo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *