Bovalino (RC), servizio straordinario di controllo del territorio dei Carabinieri

Bovalino (RC), servizio straordinario di controllo del territorio dei Carabinieri

Carabiniere_quartiere

Carabiniere

A Bovalino (RC), i Carabinieri del Gruppo di Locri insieme a quelli della compagnia speciale del g.o.c. hanno svolto un servizio straordinario di controllo del territorio, disposto da comando legione Carabinieri “Calabria” e coordinato dal Comando Provinciale deferendo in stato di libertà all’a.g. di Locri:

B.a. cl. 81, residente a Platì in contrada Cuccuiu, coniugato, operaio, con precedenti di polizia, perchè ritenuto responsabile di porto abusivo di strumento atto ad offendere. I militari, nell’esecuzione di perquisizione personale, hanno rinvenuto, all’interno della tasca sinistra dei pantaloni che indossava, un coltello a serramanico della lunghezza di cm.22;

P. A. G. cl.1968, residente a Portigliola, disoccupato, perchè ritenuto responsabile di guida in stato d’ebbrezza. I militari operanti lo hanno controllato mentre era alla guida in evidente stato di alterazione alcolica, con un tasso alcolemico di 1,17 g/lt, come da accertamento effettuato mediante etilometro.

R. V. cl.68, residente a Benestare pregiudicato, perchè ritenuto responsabile di guida senza patente. Era alla guida dell’autovettura Fiat Panda di proprietà della moglie.

P. C. cl.82, residente a Bovalino pregiudicato, perchè ritenuto  responsabile di porto abusivo di strumento atto ad offendere. Operanti, nell’esecuzione di perquisizione personale e veicolare, hanno rinvenuto, occultato sotto il sedile lato guida della sua Ford Fiesta un coltello a scatto della lunghezza complessiva di cm.24;

G. A. cl. 61, residente a Bovalino, pregiudicato, ritenuto vicino, per stretti legami familiari, alla ‘ndrina “Manglaviti”, ritenuto responsabile di costruzione abusiva. Operanti nell’esecuzione di perquisizione domiciliare hanno accertato che stava costruendo un fabbricato in 80 mq circa attiguo all’abitazione senza alcuna autorizzazione edilizia;

B. N. cl.65, residente a Bovalino pregiudicato, in atto detenuto domiciliare, perchè ritenuto responsabile di violazione degli obblighi imposti dall’a.g.  I militari hanno accertato che benchè sottoposto ad obblighi di non interloquire con persone estranee al suo nucleo familiare, è stato sorpreso affacciato al balcone della sua abitazione a discutere con persone estrane.

Durante il servizio, sono state:

–         controllate ed identificate 153 persone, in gran parte di interesse operativo, ed eseguite 31 perquisizioni domiciliari, veicolari o personali;

–         elevate 28 contravvenzioni per gravi violazioni al c.d.s. con conseguente decurtazione di 316 punti sulle patenti dei conducenti, nonchè sottoposte a fermo amministrativo tre vetture e ritirate due carte di circolazione.

-sequestrati due coltelli di genere vietato, nonchè un fabbricato abusivo di cemento armato di 80 mq. in costruzione.

Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!