Bova Marina (RC), Bernardo Russo sulle vie di accesso all’Istituto Euclide

Bova Marina (RC), Bernardo Russo sulle vie di accesso all’Istituto Euclide

Bernardo Russo

Non è una novità che dopo l’inaugurazione dell’Istituto Superiore Euclide di Bova Marina, alunni e genitori, non hanno mancato di segnalare alcune difficoltà legate alla viabilità di accesso alla scuola , un problema che il sottoscritto, pur non essendo direttamente interessato, si è premurato di affrontare sin da tempo non sospetti scontrandosi con la farraginosa burocrazia regionale.

Sin dal mese di novembre scorso ho preso contatto con il settore trasporti della Regione Calabria, ed in particolare con il consigliere regionale, con delega ai trasporti, Orsomarso, competente a risolvere il problema che si sarebbe potuto presentare per l’utenza scolastica stante l’imminente apertura del nuovo edificio.

Rispetto allo stradario di inizio anno scolastico, con i bus che accompagnavano gli studenti sino a pochi metri dal cancello della scuola, con l’apertura del nuovo polo la situazione sarebbe cambiata, essendo questo distante 1084 metri dal vecchio edificio. Il tracciato ideale per far giungere gli autobus nei pressi della scuola era stato individuato nel Viale Aldo Moro che collega il polo scolastico alla ex statale 106, oggi Corso Umberto I.

Tuttavia, gli interventi di messa in sicurezza stimati rendevano troppo lunghi i tempi di tale risoluzione, con la necessità di predisporre un nuovo percorso provvisorio. Intanto il tre maggio scorso, l’amministrazione comunale di Reggio Calabria, su mio input, provvedeva a stanziare un finanziamento di ventimila euro al Comune di Bova Marina per la riqualificazione delle strade di accesso alla scuola.

Tuttavia, pur prospettando il percorso alternativo di Via Oratorio traversa I, fornito dal Comune di Bova Marina, e nonostante continui contatti con la Regione Calabria e la Motorizzazione, i tempi biblici della burocrazia hanno prevalso. Al problema, si sta sopperendo grazie alle navette dell’associazione Anpana che stanno facendo la spola fra l’Istituto e l’ex statale 106.

Pertanto, pur scusandomi, per colpe non mie, con alunni e genitori, non posso fare altro che confidare in tempi più celeri da parte della lentissima burocrazia regionale.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!