Bianco (Rc), siglato protocollo d’intesa con Poste Italiane

Un libretto postale con un importo di 100 euro a favore dei bambini nati dal 16 settembre 2010 al 31 marzo 2015, in famiglie residenti nel Comune di Bianco.

E’ questo il contenuto del protocollo d’intesa sottoscritto oggi, presso la filiale di Reggio Calabria,  tra Poste Italiane e il Comune di Bianco.

L’accordo, siglato dalla direttrice della filiale reggina, Carolina Picciocchi, e dal sindaco Antonio Scordino, accompagnato all’incontro dall’assessore all’Urbanistica Francesco Macrì,  è in linea con gli obiettivi primari della locale Amministrazione, che intende promuovere la tutela dell’infanzia e della famiglia, anche attraverso il sostegno economico e l’educazione al risparmio.

 “Questo contributo – ha dichiarato il sindaco Scordino – vuole rappresentare, in modo simbolico, un mattoncino di quella grande costruzione che è la famiglia. Siamo consapevoli di quante e quali siano le difficoltà che oggi i genitori devono affrontare per poter garantire un futuro ai propri figli. Purtroppo dobbiamo constatare come la disoccupazione, la scarsa prospettiva di lavoro, il costante aumento del costo della vita, stiano influendo negativamente sullo sviluppo demografico, ancor di più nei paesi del mezzogiorno d’Italia.

 E’ anche compito delle Amministrazioni – continua il primo cittadino – favorire azioni che possano, se non invertire, almeno attenuare questa tendenza.

 La nostra decisione di offrire un bonus ai nuovi arrivati nella nostra comunità, vuole essere un ulteriore segnale dell’attenzione che l’amministrazione rivolge al territorio. Inoltre l’apertura di questo libretto è un primo passo per educare i più giovani al risparmio e alla buona abitudine di accumulare somme che potranno servire per gli studi futuri”.

 

Sarà nostra cura del Comune avvisare le famiglie della volontà di far dono di un libretto postale ai piccoli nati. I genitori che esercitano la patria potestà del minore intestatario del libretto, dopo aver ricevuto l’avviso di apertura del libretto di risparmio nominativo, potranno recarsi presso l’Ufficio Posta di Bianco, per regolarizzare la pratica e ritirarlo.

 

 “Sono soddisfatta  per il rapporto di collaborazione che si è avviato tra l’Amministrazione di Bianco e Poste Italiane – ha affermato la Picciocchi – un Comune che si mostra attento ai bisogni della sua popolazione e che in Poste troverà sicuramente un partner serio e affidabile per altre importanti iniziative che possano contribuire a migliorare e semplificare i rapporti tra i cittadini e la Pubblica Amministrazione”. 

“L’accordo da noi siglato – sottolinea la dirigente –  ha per oggetto il libretto postale che per gli italiani rappresenta  la tradizione e che deve la sua costante diffusione alla facilità di apertura, all’assenza di spese di gestione,  alla sicurezza, perché garantito dallo Stato.

 Adesso per avere un libretto di risparmio postale non è più necessario aspettare la maggiore età. Per chi non ha ancora compiuto diciotto anni, sono disponibili tre libretti con caratteristiche diverse a seconda della fascia di età alla quale si rivolgono: ai bimbi di Bianco saranno aperti i libretti denominati “Io cresco” dedicati ai minori da zero a 12 anni compiuti. Poste Italiane vuole aiutare in questo modo i genitori ad accompagnare i figli nel mondo del risparmio, a farli crescere prendendo confidenza con un aspetto significativo della vita quotidiana, dal valore molto importante”.

 

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!