Rosario Messone: “Catanzaro Terme” chi vuole questa città?

Rosario Messone: “Catanzaro Terme” chi vuole questa città?

Rosario Messone: “Catanzaro Terme” chi vuole questa città?. Si legge tanta rabbia nelle parole del Presidente di “Rinascita di Lamezia” Rosario Messone. Rabbia nei confronti di chi vuole “annientare” Lamezia Terme.

Quale futuro per Lamezia Terme?

Secondo Rosario Messone, si stanno ormai creando i presupposti affinché Catanzaro metta le mani sulla città di Lamezia. Sia politicamente che amministrativamente. Passando dunque all’accorpamento di fatto del territorio, al “Capoluogo”. L’impegno scaturito a conclusione dell’incontro del Sindaco Sergio Abramo, con la Commissione Straordinaria del comune di Lamezia Terme, consiste nella necessità che il rapporto tra le due città si rafforzi sempre più. Secondo la logica di uno sviluppo dell’area centrale della nostra Regione. Sottolineando in particolare, che il comune di Catanzaro dovrà supportare la Commissione Straordinaria sull’elaborazione di progetti. Ma anche sull’individuazione di interventi previsti dal P.O.R. Calabria. Rosario Messone chiede come sia possibile che altri debbano gestire le sorti e quindi lo sviluppo della città. Quando invece i sindaci dei comuni del comprensorio di Lamezia potrebbero in modo tranquillo, affiancare la Commissione Straordinaria di Lamezia.

Centralità di Lamezia secondo convenienza

“Parlo dei Sindaci che attualmente gestiscono i comuni che prima o poi, sono sicuro, costituiranno la Grande Lamezia. Come mai, quando si tratta di gestire Lamezia si chiama in causa il Sindaco di Catanzaro? Con l’illusione di una logica di sviluppo di una fantomatica area centrale della regione.
Non dimentichiamo che quando si è decisa la costruzione della struttura universitaria, Catanzaro ha preferito Germaneto. Dimenticando la splendida Piana Lametina. Quando invece si è deciso di costruire la Cittadella Regionale, Catanzaro ha preferito la zona del Fiume Corace. Dimenticando, la centralità di Lamezia Terme. Servita da superstrada, autostrada, ferrovia ed aeroporto. Cosa che avrebbe permesso il risparmio di miliardi di euro  spesi invece per le infrastrutture. Quando si è trattato di creare una sola A.S.P. tutto è stato concentrato a Catanzaro. Togliendo a Lamezia”. Ha affermato in una nota Rosario Messone.

Rosario Messone: “Difendere Lamezia ad oltranza”

“Quando si tratta di togliere qualcosa a Lamezia, si parla di area centrale della Calabria. Invece quando si tratta di dare qualcosa a Lamezia; Catanzaro dimentica l’area centrale della Calabria”.
Rosario Messone sostiene con forza che questo nostro territorio debba essere difeso ad oltranza. “La vecchia Lamezia, città che sorgeva sulle sponde del “Flumen Lameticus” fu distrutta e rasa al suolo da eserciti nemici. La nuova città di Lamezia, non può essere distrutta dalla politica asservita al potere del capoluogo”. Conclude così la sua nota il presidente di Rinascita di Lamezia, Rosario Messone.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!