Regione Calabria, Caridi sblocca i decreti di erogazione dell’anticipazione dell’Apq energia

Regione Calabria, Caridi sblocca i decreti di erogazione dell’anticipazione dell’Apq energia

L’assessore regionale alle Attività Produttive Antonio Caridi è intervenuto, relativamente all’Accordo di Programma Quadro (APQ) in materia di energia,  stipulato il dodici dicembre scorso tra il  Ministero dello Sviluppo Economico e la Regione Calabria, per sbloccare i decreti di erogazione dell’anticipazione, pari al 20% del finanziamento pubblico complessivo, per la realizzazione degli interventi già previsti nella seconda fase del programma.

Ciò renderà possibile – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta – l’avvio dei lavori per il sistema di trasporto e distribuzione del gas metano nei comuni di Bagaladi, Bova, Bova Marina, Cardeto, Condofuri, Palizzi, Roghudi e San Lorenzo nonché l’estensione della rete nel comune di Melissa. A soli pochi giorni dall’insediamento, l’Assessore Caridi ha sbloccato, quindi, un’importante pratica che acquista un particolare significativo se si considera che le convenzioni con i comuni interessati erano state firmate sin dal ventisei novembre scorso. “Quest’importante fase di attuazione dell’APQ Energia – ha detto l’assessore Caridi – costituisce un rilevante passo in avanti, se si considera che il processo di metanizzazione in Calabria, iniziato nel 1980 con la legge 784 e proseguito poi, grazie alla legge n.266 del 1997, si era interrotto proprio per mancanza di finanziamenti. Adesso sarà possibile assicurare gli interventi necessari per la metanizzazione dell’intero territorio regionale e, allo stesso tempo, raggiungere l’autosufficienza nell’approvvigionamento, nel quadro di reti ormai integrate a livello europeo, migliorare l’efficienza nella produzione e, soprattutto, nel consumo dell’energia.

Tramite tali interventi, poi,  miriamo a garantire la qualità e la quantità dell’energia necessaria per lo sviluppo industriale e civile, a migliorare la qualità dell’ambiente naturale e non, a diminuire i costi relativi al riscaldamento, ad elevare lo standard di sicurezza delle apparecchiature e, inoltre, a favorire lo sviluppo della concorrenza e la crescita di sistemi di imprese. Vorrei anche ricordare – conclude l’assessore Caridi – che  ai Comuni di Condofuri e Montebello Ionico, che rientrano, al pari degli altri, nella seconda fase dell’APQ  Energia sono state già erogate le anticipazioni anch’esse ovviamente pari al 20% del finanziamento pubblico complessivo  per la realizzazione degli  interventi”.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!