Calabria, Morra e Nesci (M5S): “Gli Scopelliti’s tagliano sui bus”

Questo post é stato letto 27830 volte!

«Ammazza i lavoratori e cancella i servizi il taglio del 40% dei fondi per i bus calabresi, che produrrà disastri da settembre, proprio con l’avvio dell’anno scolastico».

Lo dichiarano i parlamentari M5S Nicola Morra e Dalila Nesci, che aggiungono: «La giunta regionale ha usato la scure con una delibera di fine luglio, in periodo di mare e vacanze. Adesso la giunta deve rimediare immediatamente, perché così i trasporti su strada muoiono e si creano mille disoccupati».

Proseguono i due parlamentari: «Avevamo già presentato un’interrogazione sulla gravissima situazione dei treni in Calabria, ma evidentemente la ‘banda’ di Scopelliti è sorda, oltre che dannosa, per cui ha deciso di affossare pure l’autotrasporto».

Morra e Nesci concludono: «I calabresi sappiano che i tagli della giunta Stasi sono il frutto di una gestione sballata del potere, con cui Scopelliti e soci hanno sistemato amici e compari, in violazione delle norme. Inoltre, nonostante la legge, il ‘clan’ Scopelliti non ha rimosso dirigenti sanitari che hanno chiuso bilanci in rosso, né ha recuperato 40 milioni dalle aziende che hanno beccato finanziamenti a vigna, senza rispettare i patti con la Regione. I tagli ai trasporti sono un loro rimedio, inaccettabile, a queste schifezze».

Questo post é stato letto 27830 volte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *