A3, Tripodi sostiene la protesta dei lavoratori e dei cassintegrati

Il segretario regionale del PdCI e assessore regionale all’urbanistica, Michelangelo Tripodi, ha partecipato il 23 Febbraio alla manifestazione di protesta dei lavoratori e dei cassintegrati dei cantieri dell’A3 del Consorzio SA-RC, composto da Impregilo e Condotte, promossa dalle organizzazioni sindacali Filca-Cisl, Fillea-Cgil e Feneal-Uil, svoltasi presso gli uffici del Consorzio siti a Palmi.

L’assessore regionale Michelangelo Tripodi, anche a nome dei Comunisti Italiani della Calabria, ha espresso la piena e convinta solidarietà ai lavoratori e ai dirigenti sindacali impegnati in una legittima e difficile battaglia per la salvaguardia del lavoro che, oggi ancora di più, rappresenta la speranza di uno sviluppo socio-economico del nostro territorio.

Al di là degli slogan e delle trionfalistiche dichiarazioni rilasciate dal Presidente dell’Anas Ciucci e dal Ministro delle Infrastrutture Matteoli riguardo un fantomatico stato avanzato dei lavori dell’A3 Salerno-Reggio Calabria, l’incontrovertibile realtà è rappresentata da una drammatica situazione di lentezza che, fra l’altro, ha causato la cassa integrazione per oltre 200 lavoratori.

Tutto ciò sta provocando enormi e vergognosi ritardi nella realizzazione dell’opera con pesanti conseguenze per tutte le popolazioni.

Un esempio per tutti: i lavori per la realizzazione del 6° macrolotto, quello relativo al tratto tra Scilla e Reggio, non sono neanche iniziati.

Vi è il concreto rischio che l’autostrada A3 si trasformi, per precise colpe e responsabilità del governo Berlusconi, in una nuova e clamorosa incompiuta.

Pertanto, è assolutamente sacrosanta la lotta dei lavoratori, a partire dai tanti cassintegrati, e delle organizzazioni sindacali per rilanciare, ad ogni livello, la vertenza dell’A3 Sa-Rc.

E’, infatti, sotto gli occhi di tutti la latitanza del governo leghista e anti-meridionale di Berlusconi che, anche in questa circostanza, mostra in tutta evidenza la totale mancanza di una politica a favore del sud e della Calabria in particolare.

I lavoratori in servizio nei pochi cantieri aperti e gli oltre 200 lavoratori cassintegrati chiedono, giustamente, al Consorzio SA-RC garanzie e certezze per il futuro occupazionale.

Ci auguriamo che Impregilo e Condotte assumano pubblicamente impegni precisi, assumano i lavoratori cassaintegrati, velocizzino i lavori per il completamento dell’Autostrada e inizino i lavori sul 6° macrolotto.

L’assessore regionale Michelangelo Tripodi e i Comunisti Italiani saranno, come sempre, a fianco dei lavoratori, dei cassintegrati e delle organizzazioni sindacali per ottenere una totale inversione di rotta rispetto al totale abbandono in cui versa l’Autostrada Salerno-Reggio Calabria.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!